Un possibile modello di business nella Smart Grid

Versione stampabileInvia a un amico
Smart Grid
di Felice Lucia

Nella Smart Grid assume un’importanza centrale l’attore che nella catena installa e gestisce i sensori nell’appartamento, essendo colui che detiene l’informazione sull’energia in real-time. Questo permette a tutti gli altri attori di trarre benefici per i quali si è disposti a pagare:

- Energy provider, che può proporre anche nel mercato a valle un sistema di prezzi dinamici, non subendolo solo dal mercato a monte, grazie ai sensori che riescono a incrociare le preferenze d’uso dell’utenza e le richieste di riduzione del consumo energetico da parte dell’operatore di rete. In questo modo riesce a internalizzare le esternalità positive indotte dai comportamenti degli utenti per mezzo delle tariffe applicate loro. Per questo, paga una parte dei ricavi da bolletta all’operatore dei sensori;

- Operatore di rete, che può avere un carico più distribuito nel tempo e quindi caratterizzato da minori picchi. Questo riduce i suoi costi operativi e di gestione e lo rende disponibile a pagare sia il service provider responsabile dei sensori per ogni unità di energia risparmiata, sia il cittadino per compensarlo della disponibilità del collegamento alla rete intelligente dei suoi dispositivi. Quando è necessario consumare meno energia provvede ad inviare impulsi ai sensori.

Il provider dei sensori ha costi rilevanti per la gestione e l’installazione degli stessi, che però non recupera direttamente dal cittadino, ma dagli altri attori che dal sistema traggono benefici. L’utente finale, che provvede solo ad una spesa una tantum iniziale per l’installazione, è quindi disposto anche a migliorare il proprio comportamento e le proprie abitudini di consumo, avendo diretti vantaggi sul costo della bolletta.

Si noti che il tutto si regge sull’imposizione normativa dell’utilizzo di prezzi flessibili, che il distributore di energia è tenuto a definire nel suo contratto con l’utente.

fonte: Cassa depositi e prestiti SPA, " SmartCity: progetti di sviluppo e strumenti di finanziamento", settembre 2013