Rischi per la sicurezza del lavoratore connessi con gli impianti fotovoltaici

Versione stampabileInvia a un amico
sicurezza fotovoltaico
di Enzo De Lucia

Gli impianti fotovoltaici sono percorsi da tensioni e correnti potenzialmente pericolose, per chi installa l'impianto e per chi lo utilizza. Vengono descritti alcuni consigli per lavorare in sicurezza.
Si devono preliminarmente valutare attentamente i luoghi di lavoro presso cui si realizzeranno gli impianti ,cioè le aree di cantiere, al fine di individuare le condizioni di sicurezza che si rendono necessarie in fase di costruzione dell’impianto. Considerando che buona parte degli impianti viene realizzata in elevazione andrà opportunamente considerato il rischio meccanico,derivante dall’utilizzo di macchine ed attrezzature utilizzate per la posa e l’ancoraggio dei moduli e dei componenti dell’impianto.

Tensione generata dai pannelli fotovoltaici
I pannelli fotovoltaici, presi singolarmente generano una tensione continua, che se inferiore a 60V, non è pericolosa. Quando più pannelli fotovoltaici sono collegati elettricamente in serie la tensione che si produce può raggiungere i 500 Volt ed oltre. Questa tensione è letale. Quando si opera con impianti fotovoltaici si deve ricordare che un pannello fotovoltaico non ha un interruttore di spegnimento. Se c'è luce l'impianto produce energia, e di conseguenza tensioni potenzialmente pericolose. L'unico modo per non generare energia è coprire i pannelli solari con un telo che blocchi i raggi del sole, o mettere in cortocircuito le uscite. Gli impianti fotovoltaici a norma sono dotati di sezionatori sul lato continua così da poter lavorare in sicurezza.

Tensione generata dagli inverter
Gli inverter generano una tensione alternata che è uguale a quella presente nelle nostre case. Pertanto bisogna essere sicuri che l'inverter non stia producendo energia, prima di fare qualsiasi operazione.

Installazione dei pannelli fotovoltaici sui tetti
I pannelli fotovoltaici, spesso, vengono installati sulle falde dei tetti. Bisogna prendere tutte le precauzioni per evitare cadute. Si dovranno utilizzare parapetti anticaduta. Per movimentare i pannelli fotovoltaici si utilizzerà o un impalcatura o delle macchine di sollevamento adeguate. La normativa antinfortunistica prescrive un sistema anticaduta quando la possibile altezza di caduta dell'operatore è superiore ai 2 metri. Nel caso si è impossibilitati ad utilizzare un sistema sicuro per il montaggio dei pannelli fotovoltaici si dovrà utilizzare una linea vita.

La caduta
La caduta dall’alto rappresenta un altro importante rischio da valutare, infatti questo rischio può essere aggravato dal fatto che i pannelli il più delle volte vanno installati assecondando le inclinazioni (anche di qualche decina di gradi) ed i profili dei tetti, in molti casi potrebbe essere necessario l’allestimento di un ponteggio. Si dovrà poi tener conto di tutte quelle che sono le operazioni di movimentazione dei moduli e dei vari componenti e quindi considerare i rischi derivanti dalla movimentazione manuale dei carichi. Trattandosi di un impianto elettrico, un altro rischio caratteristico è il rischio elettrico; l’impianto fotovoltaico per sua natura genera elettricità in presenza della radiazione solare senza possibilità di interruzione e quindi nel caso di impianti interfacciati con la rete si viene a realizzare una condizione di doppia alimentazione che deve essere ben tenuta in considerazione in quanto si potrebbe verificare tensione sull’impianto di utenza anche dopo il sezionamento dell’alimentazione sul lato della rete di distribuzione pubblica. Tra l’altro la situazione di pericolo della doppia alimentazione è contemplata dalla Norma CEI 82-25 (art.13.2) in cui viene evidenziata la necessità di porre in evidenza questo pericolo mediante l’installazione di una opportuna segnaletica. Si deve poi considerare anche il rischio in caso d’incendio, considerando l’ impossibilità di interrompere la generazione elettrica andranno utilizzati degli estinguenti adatti agli impianti elettrici in tensione. Infine va valutato, ove presente, il rischio di esposizione all’amianto, spesso infatti gli impianti fotovoltaici vengono installati sui tetti in cui vi è presenza di amianto in questo caso si può rendere necessaria la bonifica dell’amianto con le modalità previste dalla specifica normativa vigente. Volendo sintetizzare, i rischi caratteristici da valutare sono:
Rischio elettrico;
Rischio meccanico,
Rischio di caduta dall’alto;
Rischio di movimentazione manuale dei carichi;
Rischio di esposizione all’amianto,
Rischio in caso di incendio.
In fase di progettazione ed esecuzione dovranno essere valutati tutti i rischi elencati, in fase di esercizio dell’impianto fotovoltaico dovranno essere valutati il rischio elettrico ed il rischio in caso di incendio. In fase di manutenzione si dovranno considerare il rischio elettrico, meccanico, di caduta dall’alto ed il rischio in caso d’incendio.

POS IMPIANTI FOTOVOLTAICI, informazioni minime:
30.01 Attrezzature e macchine. Scarico dal mezzo di trasporto
30.02 Allestimento di vie di circolazione per uomini e mezzi
30.03 Ponteggi metallici a montante, montaggio e smontaggio
30.04 Ponti a sbalzo, montaggio e smontaggio
30.05 Installazione di argano a cavalletti
30.06 Installazione di argano a bandiera
30.07 Ferro, lavorazione
30.08 Pannelli ed elementi di supporto – Scarico e stoccaggio dei materiali
30.09 Elementi di supporto – Montaggio di strutture in ferro orizzontali o verticali
30.10 Pannelli – Posa di pannelli a tegole
30.11 Pannelli – Modifica ponteggio e posa di pannelli di facciata
30.12 Pannelli – Montaggio di Pannelli su strutture
30.13 Impianto elettrico, approvvigionamento dei materiali
30.14 Impianto elettrico, sollevamento dei materiali ai piani
30.15 Impianto elettrico, lavorazione e posa di tubi zincati e posa di scatole
30.16 Impianto elettrico, lavorazione e posa di tubi in PVC e posa di scatole
30.17 Impianto elettrico, lavorazione e posa di canalette portacavi
30.18 Impianto elettrico, posa di cavi
30.19 Impianto elettrico, posa di apparecchiature
30.20 Impianto elettrico, allacciamenti
30.21 Smontaggio di andatoie, parapetti, impalcati fissi sui posti di lavoro,ecc