Nuovo impianto CSP ibrido per la città di Sacramento

Versione stampabileInvia a un amico
Ivanpah.jpg

Continua l’impegno dell’amministrazione Obama nel settore delle energie rinnovabili. Il Dipartimento per l’Energia ha annunciato la realizzazione di un progetto da 10 MW di energia solare “concentrata” (concentrating solar power, CSP) guidato dal Municipal Utility District di Sacramento (SMUD). Il progetto introdurrà la tecnologia CSP in un impianto preesistente da 500 MW, oggi a gas naturale. Sostenuto da un investimento di 10 milioni di dollari (circa 7,4 milioni di euro), il progetto contribuirà a ideare, costruire e testare una nuova generazione di impianti elettrici in grado di integrare la combustione fossile con nuove tecnologie “green”. Il finanziamento fa parte della strategia dell’amministrazione Obama che mira a sfruttare ogni risorsa americana disponibile. 

"Lo sviluppo responsabile delle risorse di energia solare in America è una parte fondamentale della nostra strategia energetica, e il progetto di Sacramento rafforza il nostro impegno per costruire un futuro energetico più pulito e più sostenibile", ha detto il sottosegretario per l'Efficienza Energetica e le Energie Rinnovabili David Danielson. "Sistemi innovativi che combinano l'energia solare con le fonti energetiche tradizionali potranno contribuire a tagliare l'inquinamento, migliorando l'efficienza e le prestazioni di tutte le risorse coinvolte nel processo."
La tecnologia “concentrating solar power “ utilizza la luce solare per produrre vapore, che viene poi utilizzato per generare elettricità. I sistemi ibridi combinano gli impianti tradizionali con la tecnologia CSP per migliorare l’efficienza e le prestazioni di entrambi i sistemi. Attualmente, tra gli 11 e i 21 GW di CSP potrebbero essere costruiti e integrati in impianti a combustibile fossile già esistenti negli Stati Uniti, sufficienti ad alimentare dai 3 ai 6 milioni di abitazioni.

Il progetto SMUD sarà in grado di portare il vapore prodotto dall’energia solare direttamente nelle turbine della centrale e di creare almeno 10 MW di nuova capacità di generazione elettrica. Il progetto impiegherà anche una tecnologia di accumulo di energia per migliorare le prestazioni del sistema e soddisfare le esigenze di potenza di picco e fuori picco.

fonte: http://www.helioscsp.com/