La metropolitana può produrre energia elettrica

Versione stampabileInvia a un amico
di Natasha Roveran

L'Università di Delhi ha realizzato un progetto innovativo: produrre energia elettrica attraverso il vento prodotto dalla velocità dei convogli della metropolitana.
La metro indiana trasporta ogni giorno due milioni di persone, è composta da 196 chilometri e 142 stazioni. Attualmente è ancora in costruzione e, quando verrà terminata, raggiungerà 420 chilometri e sarà la più grande del mondo.

Per realizzare il progetto sarà necessario installare una turbina eolica sulla rete, così da trasformare il vento in elettricità. La turbina è composta da un rotore con pale che, colpite dal vento derivante dalla velocità dei convogli, producono energia meccanica. Questa viene poi convertita in energia elettrica.
Secondo la teoria indiana, costruita sull'analisi dei dati, una turbina potrebbe produrre 500 watt all'ora. Il dato più verosimile però è la produzione di 300 watt, poiché ci sono molti fattori esterni che possono concorrere a modificare il flusso.
Il punto ideale per collocare il congegno è all'ingresso dei tunnel perché lì la velocità del vento è più elevata.

La Delhi Metro Rail Corporation ha dato il permesso agli studiosi di realizzare un progetto pilota: posizionare una sola turbina per testare la validità della teoria. Se dovesse funzionare il progetto sarebbe un ulteriore passo avanti per rendere più green la rete di trasporto indiana. In tal modo verrebbe prodotta energia gratuita e le emissioni di anidride carbonica sarebbero ridotte.