Dgr 15 novembre 2004, n. 832

Versione stampabileInvia a un amico
Regione Calabria
Testo vigente al 07-07-2010

Procedimento per il rilascio delle autorizzazioni alla costruzione ed esercizio di impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili in attuazione del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387

 

La Giunta regionale

visti:

– il decreto legislativo n. 387 del 20031 , in attuazione della direttiva 2001/77/Ce, relativa alla promozione dell'energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili nel mercato interno dell'elettricità, che si propone, fra l'altro di promuovere un maggiore contributo delle fonti energetiche da fonti rinnovabili alla produzione di energia elettrica;

– il comma 2 dell'articolo 37 della legge regionale 12 agosto 2002, n. 342 , il quale recita testualmente: "è riservato alla Regione l'esercizio delle funzioni e dei compiti amministrativi non riservati allo Stato e non conferiti agli Enti locali, ivi compresi quelli relativi alle fonti rinnovabili, all'elettricità, all'energia nucleare, al petrolio ed al gas";

– la Dgr n. 1240 del 27 dicembre 2002, avente ad oggetto: "Approvazione del Piano energetico ambientale regionale";

– la Lr n. 17 del 24 novembre 20003 , avente ad oggetto: "Norme in materia di opere di concessione linee elettriche ed impianti elettrici con tensione non superiore a 150.000 Volt. Delega alle Amministrazioni provinciali";

– la legge 394/1991, avente ad oggetto: "Legge quadro sulle aree protette";

– il Dpr 12 aprile 1996, e s.m.i.;

– la legge n. 241 del 7 agosto 1990, avente ad oggetto: "Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi;

– la legge regionale 14 luglio 2003, n. 10 avente ad oggetto "Norme in materia di aree protette";

– la legge 239/2004, avente ad oggetto: "Riordino del settore energetico, nonché delega al Governo per il riassetto delle disposizioni vigenti in materia di energia";

– la Dgr n. 736 del 12 ottobre 2004, avente ad oggetto "Procedura di valutazione di impatto ambientale ai sensi del Dpr 12 aprile 1996 − Approvazione disciplinare".

Considerato che:

– l'articolo 12 del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387, stabilisce la pubblica utilità ed indifferibilità ed urgenza degli impianti alimentati da fonti rinnovabili e delle opere agli stessi connesse, nonché delle infrastrutture indispensabili alla costruzione e all'esercizio degli stessi impianti, al fine di dettare norme di razionalizzazione e semplificazione delle procedure autorizzative;

– lo stesso articolo stabilisce, inoltre, l'assoggettabilità ad autorizzazione unica da parte della Regione o da altro soggetto istituzionale delegato dalla Regione, nel rispetto delle vigenti normative di tutela dell'ambiente, del paesaggio e del patrimonio storico-artistico, per la costruzione ed esercizio, per gli interventi di modifica, potenziamento, rifacimento totale o parziale, nonché per la realizzazione delle opere connesse agli impianti medesimi;

– tale autorizzazione viene rilasciata a seguito di un procedimento unico, sotto la responsabilità organizzativa di una struttura appositamente individuata, al quale partecipano tutte le Amministrazioni interessate, svolto nel rispetto dei princìpi di semplificazione e con le modalità stabilite dalla legge 7 agosto 1990, n. 241 e successive modifiche ed integrazioni;

– alla struttura individuata allo scopo, ai sensi del comma n. 1 dell'articolo 4 della legge 241/1990, compete la responsabilità dell'istruttoria, di ogni altro adempimento procedimentale ed inoltre, dell'adozione del provvedimento finale di autorizzazione.

Ritenuto:

– di dover riservare ad una struttura della Regione, ai fini di quanto indicato nell'articolo 12 del decreto legislativo 387/2003, l'esercizio unitario della procedura, la responsabilità del procedimento unico di istruttoria, ogni adempimento procedimentale e l'adozione del provvedimento finale di autorizzazione, relativi ad impianti alimentati da fonti rinnovabili e delle opere agli stessi connesse, nonché delle infrastrutture indispensabili alla costruzione e all'esercizio degli stessi impianti;

– di poter individuare tale sopradetta struttura, per competenza specifica e per compiti istituzionali già assegnati, nel Settore energia del Dipartimento obiettivi strategici della Presidenza della Giunta regionale;

– di dover uniformare alla procedura prevista dal decreto legislativo 387/2003 anche le procedure precedentemente emanate in materia di impianti eolici, di cui alla delibera della Giunta regionale n. 564 del 4 agosto 2003, concernente "Approvazione delle procedure e indirizzi per la installazione di impianti eolici sul territorio della Regione Calabria".

Considerato che il Dipartimento obiettivi strategici − Settore energia ed il Dipartimento ambiente hanno predisposto il documento relativo alle: "Procedure ed indirizzi per l'installazione e l'esercizio di nuovi impianti eolici, interventi di modifica, potenziamento, rifacimento totale o parziale e riattivazione, nonché opere connesse ed infrastrutture indispensabili alla loro costruzione ed esercizio" redatto in applicazione del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387 "Attuazione della direttiva 2001/77/Ce relativa alla promozione dell'energia elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili nel mercato interno dell'elettricità".

Su proposta del Presidente della Giunta regionale, di concerto con l'Assessore all'ambiente e dell'Assessore al personale, formulata a seguito dell'istruttoria compiuta dalle strutture interessate, nonché dalla espressa dichiarazione di regolarità dell'atto resa dai Dirigenti preposti.

A voti unanimi

Delibera

– quanto premesso e considerato ai punti precedenti viene integralmente confermato nel presente dispositivo;

– di prendere atto del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387, in attuazione della direttiva 2001/77/Ce, relativa alla promozione dell'energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili nel mercato interno dell'elettricità, che si propone, fra l'altro di promuovere un maggiore contributo delle fonti energetiche da fonti rinnovabili alla produzione di energia elettrica;

– di assicurare un esercizio unitario delle procedure relative al settore degli impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili, nel suo complesso;

– di individuare, ai sensi del comma n. 1 dell'articolo 4 della legge 241/19904 , nonché per quanto previsto all'articolo 12 del decreto legislativo 387/2003, nel Settore energia del Dipartimento obiettivi strategici, la struttura responsabile dell'istruttoria, di ogni adempimento procedimentale, dell'adozione del provvedimento finale, relativo ad impianti alimentati da fonti rinnovabili e delle opere agli stessi connesse, nonché delle infrastrutture indispensabili alla costruzione e all'esercizio degli stessi impianti, fatto salvo l'espletamento, ove previsto, delle procedure di cui al citato Dpr 12 aprile 1996 e s.m.i.5 ;

– di approvare le "Procedure ed indirizzi per l'installazione e l'esercizio di nuovi impianti eolici, interventi di modifica, potenziamento, rifacimento totale o parziale e riattivazione, nonché opere connesse ed infrastrutture indispensabili alla loro costruzione ed esercizio − in applicazione del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387", predisposte dal competente Settore Energia del Dipartimento obiettivi strategici della Presidenza della Giunta regionale e dal competente settore del Dipartimento ambiente, che costituiscono parte integrante e sostanziale della presente deliberazione (allegato sub A);

– di revocare la propria precedente deliberazione n. 564 del 4 agosto 2003, avente ad oggetto: "Dlgs 31 marzo 1998, n. 112 − articolo 31 − Dpr 12 aprile 1996 e s.m.i. − Approvazione delle procedure e indirizzi per la installazione di impianti eolici sul territorio della Regione Calabria";

– di trasmettere copia del presente provvedimento agli uffici competenti dei Ministeri attività produttive, ambiente e tutela del territorio ed all'autorità per l'energia elettrica ed il gas;

– di trasmettere copia del presente provvedimento ai Dipartimenti regionali ambiente, lavori pubblici e personale nonché alle Amministrazioni provinciali della Regione;

– di demandare al Settore energia del Dipartimento obiettivi strategici della Presidenza della Giunta regionale, di effettuare una adeguata divulgazione di quanto contenuto nel presente atto deliberativo;

– di autorizzare la pubblicazione del presente provvedimento nel Burc.

Allegato sub A
Procedure ed indirizzi per l'installazione e l'esercizio di nuovi impianti eolici, interventi di modifica, potenziamento, rifacimento totale o parziale e riattivazione, nonché opere connesse ed infrastrutture indispensabili alla loro costruzione ed esercizio, in applicazione del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387 "Attuazione della direttiva 2001/77/Ce relativa alla promozione dell'energia elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili nel mercato interno dell'elettricità"
Allegato 1
Principali riferimenti normativi
Allegato 2
Schema di domanda
Allegato 3
Atto di impegno
Allegato 4
Procedure di valutazione di impatto ambientale — Dpr 12 aprile 1996 — Disciplinare di attuazione Dgr 486/2003 approvato con Dgr 736/2004

 

Note:

1 Dlgs 29 dicembre 2003, n. 387 “Attuazione della direttiva 2001/77/Ce relativa alla promozione dell'energia elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili nel mercato interno dell'elettricità” (So alla Gu 31 gennaio 2004 n. 25). torna su
2 Ss n. 1 del 19 agosto 2002 al Bur 16 agosto 2002 n. 15. torna su
3 Bur 29 novembre 2000 n. 111. torna su
4 Il testo dell’articolo 4, legge 7 agosto 1990, n. 241 “Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi” (Gu 18 agosto 1990 n. 192) è il seguente:
"Articolo 4 - Unità organizzativa responsabile del procedimento - 1. Ove non sia già direttamente stabilito per legge o per regolamento, le pubbliche amministrazioni sono tenute a determinare per ciascun tipo di procedimento relativo ad atti di loro competenza l’unità organizzativa responsabile della istruttoria e di ogni altro adempimento procedimentale, nonché dell’adozione del provvedimento finale.
2. Le disposizioni adottate ai sensi del comma 1 sono rese pubbliche secondo quanto previsto dai singoli ordinamenti.". torna su
5 “Atto di indirizzo e coordinamento per l’attuazione dell’articolo 40, comma 1, della legge 22 febbraio 1994, n. 146, concernente disposizioni in materia di valutazione di impatto ambientale” (Gu 7 settembre 1996 n. 210). torna su
Fonte: 

Ss n. 1 del 17 gennaio 2005 al Bur 15 gennaio 2005 n. 1

AllegatoDimensione
Allegato A.pdf930.74 KB
Allegato 1.pdf194.86 KB
Allegato 2.pdf235.99 KB
Allegato 3.pdf129.23 KB
Allegato 4.pdf992.42 KB