Dgr 14 gennaio 2010, n. 16

Versione stampabileInvia a un amico
Regione Friuli Venezia Giulia
Testo vigente dal 27-01-2020

Verifica dei requisiti di competenza tecnico-scientifica e di organizzazione per l'esercizio della funzione autorizzatoria in materia di paesaggio - Dlgs 42/2004, articolo 146 , comma 6 e articolo 159, comma 1

 

La Giunta regionale

Visto il decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 recante "Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell'articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137"1 modificato ed integrato dal decreto legislativo 24 marzo 2006, n. 157, dal decreto legislativo 26 marzo 2008, n. 63 e dalla legge 2 agosto 2008, n. 129, di seguito, per brevità, Codice;

Visti, in particolare:

— l'articolo 146, comma 6, del Codice ai sensi del quale gli "enti destinatari della delega dispongano di strutture in grado di assicurare un adeguato livello di competenze tecnico-scientifiche nonché di garantire la differenziazione tra attività di tutela paesaggistica ed esercizio di funzioni amministrative in materia urbanistico-edilizia";

— l'articolo 159, comma 1, dello stesso Codice ai sensi del quale "le Regioni provvedono a verificare la sussistenza, nei soggetti delegati all'esercizio della funzione autorizzatoria in materia di paesaggio, dei requisiti di organizzazione e di competenza tecnico-scientifica stabiliti dall'articolo 146, comma 6, apportando le eventuali necessarie modificazioni all'assetto della funzione delegata. Il mancato adempimento, da parte delle Regioni, di quanto prescritto al precedente periodo determina la decadenza delle deleghe;

Rilevato che l'articolo 23, comma 6, del decreto legge 78/2009, novellando l'articolo 159, comma 1, del Codice proroga di ulteriori sei mesi — fino al 31 dicembre 2009 — il regime transitorio di autorizzazione paesaggistica e il termine assegnato alle Regioni per verificare i requisiti stabiliti dall'articolo 146, comma 6, nei soggetti delegati all'esercizio della funzione autorizzatoria;

Vista la legge regionale 23 febbraio 2007, n. 52 modificata dalla legge regionale 21 ottobre 2008, n. 12 di seguito "Legge regionale";

Visti in particolare:

— l'articolo 59, della legge regionale in materia di Commissioni locali per il paesaggio;

— l'articolo 60 comma 4-bis della legge regionale ai sensi del quale la "Giunta regionale, previa verifica dei presupposti stabiliti dall'articolo 146, comma 6, del decreto legislativo 52/2004 da parte della struttura competente, stabilisce i Comuni delegati all'esercizio della funzione autorizzativi in materia di paesaggio";

Vista la deliberazione della Giunta regionale n. 2970 del 30 dicembre 20083 , con la quale sono stati impartiti i criteri per la verifica, nei soggetti delegati all'esercizio della funzione autorizzatoria in materia di paesaggio, della sussistenza dei requisiti di organizzazione e di competenza tecnico-scientifica stabiliti dall'articolo 146, comma 6 del Codice;

Vista la deliberazione della Giunta regionale n. 1749 del 23 luglio 20094 con la quale è stato approvato, ai sensi e per gli effetti dell'articolo 159 del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, l'elenco dei Comuni idonei all'esercizio della funzione autorizzatoria in materia paesaggistica;

Dato atto che l'articolo 3 della citata deliberazione della Giunta regionale n. 2970 del 30 dicembre 2008 sancisce che l'elenco dei Comuni idonei all'esercizio della funzione autorizzatoria come sopra approvato potrà essere integrato o modificato dalla Giunta regionale in qualsiasi momento ad avvenuta valutazione istruttoria della documentazione che i Comuni potranno presentare alla Regione, ferma restando, per i Comuni in pendenza della verifica positiva, la decadenza delle deleghe in essere alla data del 31 dicembre 2009 ai sensi dell'articolo 159 del Codice, così come da ultimo modificato dal citato articolo 23, comma 6, del Dl 78/2009;

Rilevato che alcuni Comuni hanno inviato la documentazione in termini successivi e che altri Comuni non hanno ancora inviato alla Regione alcuna documentazione inerente la verifica;

Preso atto che il Servizio tutela beni paesaggistici, espletata la necessaria verifica, ha predisposto un secondo elenco di Comuni idonei all'esercizio della funzione autorizzatoria in materia di paesaggio, di cui all'allegato A della presente deliberazione;

Su proposta dell'Assessore regionale alla pianificazione territoriale, alle autonomie locali e alla sicurezza

all'unanimità,

Delibera

1. di approvare, ai sensi e per gli effetti dell'articolo 159 del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, l'elenco dei Comuni di cui all'allegato A alla presente deliberazione ai quali si conferma la delega per l'esercizio della funzione autorizzatoria in materia paesaggistica;

2. l'elenco di cui sopra integra l'elenco dei Comuni idonei all'esercizio della funzione autorizzatoria in materia di paesaggi già approvato con la deliberazione della Giunta regionale n. 1749 del 23 luglio 2009;

3. i Comuni elencati nell'allegato A sono delegati all'esercizio della funzione autorizzatoria nei limiti delle competenze indicate all'articolo 60 della legge regionale 23 febbraio 2007, n. 5 e s.m.i.;

4. di disporre la pubblicazione del presente provvedimento sul Bur.

Allegato A
Decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, articolo 146, comma 6 — Elenco dei Comuni idonei all'esercizio della funzione autorizzatoria in materia di paesaggio integrativo dell'elenco già approvato con Dgr 1749 del 23 luglio 2009

Comuni in Provincia di Trieste

San Dorligo della Valle

Comuni in Provincia di Gorizia

Aquileia

Capriva del Friuli

Gorizia

Mossa

San Floriano del Collio

Comuni in Provincia di Udine

Arta Terme

Artegna

Bicinicco

Cassacco

Ligosullo

Moggio Udinese

Moimacco

Pagnacco

Pasian di Prato

Paularo

Porpetto

Povoletto

Pozzuolo del Friuli

Ragogna

Resia

Ronchis

San Leonardo

Talmassons

Varmo

Zuglio

Comuni in Provincia di Pordenone

Arzene

Cimolais

Claut

Cordenons

Erto e Casso

San Giorgio della Richinvelda

San Quirino

Valvasone

Vivaro

 

Note:

1 So n. 28 alla Gu 24 febbraio 2004 n. 45. torna su
2 Bur 28 febbraio 2007 n. 9. torna su
3 Bur 21 gennaio 2009 n. 3. torna su
4 Bur 12 agosto 2009 n. 32. torna su
Fonte: 

Bur 27 gennaio 2010 n. 4