Dgr 11 dicembre 2009, n. 3687

Versione stampabileInvia a un amico
Regione Valle d'Aosta
Testo vigente al 08-06-2010

Approvazione dell'avviso pubblico contenente le disposizioni tecniche e procedurali per l'attuazione della misura 311 - Diversificazione in attività non agricole - del Programma di sviluppo rurale della Valle d'Aosta 2007-2013 e le fattispecie di violazioni degli impegni previsti

 

L’Assessore all’agricoltura e risorse naturali, Giuseppe Isabellon, richiama il Programma di sviluppo rurale per la Valle d’Aosta 2007/2013 (Psr), approvato dalla Commissione europea con decisione C(2008) 734 del 18 febbraio 2008 e dal Consiglio regionale con deliberazione n. 3399/XII in data 20 marzo 2008.

Richiama la deliberazione della Giunta regionale n. 2005, in data 2 luglio 2008, recante l’approvazione, in via d’urgenza salvo ratifica del Consiglio regionale, di modificazioni sopracitato PSR 07-13, e la ratifica del Consiglio regionale avvenuta con deliberazione n. 34/XIII del 23 luglio 2008.

Richiama le deliberazioni della Giunta regionale n. 2030 in data 11 luglio 2008 e n. 2488 in data 11 settembre 2009 recanti l’approvazione dei criteri applicativi delle misure 112, 113, 123, 132, 133, 211, 214, 215, 311, 313 e 322 del Psr 2007-2013.

Richiama i regolamenti (Ce) 796/04, 1698/2005, 1974/2006 e 1975/2006 che stabiliscono le modalità di applicazione, le procedure di controllo e della condizionalità per le misure di sostegno dello sviluppo rurale, e le modalità di applicazione della condizionalità, della modulazione e del sistema integrato di gestione e controllo di cui al regolamento (Ce) n. 1782/03, nonché loro successive modificazioni.

Comunica che il Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali, ritenendo necessario stabilire modalità comuni per l’applicazione delle riduzioni, delle esclusioni e del recupero delle somme indebitamente erogate a titolo degli aiuti diretti della politica agricola comune e del sostegno allo sviluppo rurale, ha stabilito con proprio decreto, in data 20 marzo 2008, una serie di disposizioni in materia di violazioni riscontrate nell’ambito dei regolamenti (Ce) 1782/03 e 1698/05. Fa inoltre presente che le norme contenute nel decreto in questione si applicano, tra l’altro, ai programmi di sviluppo rurale 2007/2013 e alle relative disposizioni applicative.

Riferisce che, ai sensi dell’articolo 15 del sopracitato decreto, le Regioni e Province autonome, sentito l’Organismo pagatore competente, in conformità ai programmi approvati dalla Commissione europea ed alle relative disposizioni attuative, sono tenute ad individuare con propri provvedimenti le fattispecie di violazioni di impegni riferiti alle misure di sviluppo rurale, nonché i livelli di entità, gravità e durata di ciascuna violazione, ai fini dell’applicazione delle riduzioni, delle esclusioni e del recupero delle somme indebitamente erogate.

Richiama, a tal proposito, la deliberazione della Giunta regionale n. 3035, in data 24 ottobre 2008, recante disposizioni in materia di violazione degli impegni previsti dalle misure connesse alle superfici e agli animali di cui all’Asse 2 del Psr 0713 della Valle d’Aosta (misure 211, 214 e 215).

Richiama la deliberazione della Giunta regionale n. 2576 del 18 settembre 2009 recante l’approvazione delle fattispecie di violazioni degli impegni previsti dalle misure strutturali del PSR 2007-13 ai fini dell’applicazione delle sanzioni ed esclusioni.

Fa presente che, similmente a quanto già deliberato in materia per le sopracitate misure, è necessario stabilire le disposizioni in materia di violazione degli impegni previsti dalla misura strutturale 311 dell’Asse 3 del Psr 07-13 della Valle d’Aosta.

Riferisce che gli uffici competenti dell’Assessorato agricoltura e risorse naturali hanno provveduto ad individuare, previ accordi con l’Organismo pagatore (Agea), le fattispecie di violazioni degli impegni, nonché i relativi livelli di entità, gravità e durata, come disposto dal succitato decreto ministeriale.

Fa presente che le modifiche al Psr 2007-13 sono state approvate, a livello comunitario, il 23 novembre 2009 dal Comitato sviluppo rurale, all'unanimità. Tali modifiche prevedono, tra l’altro, il sostegno alla realizzazione di piccoli impianti per la produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici, con il contributo massimo concedibile del 20%, cumulabile con gli incentivi statali previsti dal conto energia.

Propone pertanto di approvare le fattispecie di violazioni degli impegni della Misura 311 del Psr 2007-2013, azione d) energie da fonti rinnovabili, allegate alla presente deliberazione, ai fini dell’applicazione delle riduzioni, delle esclusioni e del recupero delle somme indebitamente erogate, conformemente a quanto disposto dai regolamenti (Ce) 1975/06 e 796/04 e dal decreto del Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali del 20 marzo 2008.

Riferisce che la misura 311, azione d) prevede la realizzazione di piccoli impianti per la produzione di energia elettrica e/o termica, mediante l’utilizzo di fonti rinnovabili.

Riferisce, inoltre, che la misura 311 "Diversificazione in attività non agricole" dell’Asse 3 debba essere attivata mediante la diffusione di un avviso pubblico che definisca i termini di apertura per la presentazione, con modalità a sportello, dei progetti ammissibili a finanziamento.

Ritiene quindi necessario avviare nell'immediato le procedure per la raccolta dei progetti, attivando così in tempo utile le varie fasi finalizzate all’impegno ed all’utilizzo dei fondi stessi.

Propone pertanto di approvare l’allegato avviso pubblico per l’ammissione ai finanziamenti previsti dalla misura 311 "Diversificazione in attività non agricole" del

Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 da considerarsi parte integrante e sostanziale della presente proposta di deliberazione.

La Giunta

su proposta dell'Assessore all’Agricoltura e risorse naturali, Sig. Giuseppe Isabellon;

richiamata la propria precedente deliberazione n. 3830 in data 30 dicembre 2008 concernente l'approvazione del bilancio di gestione per il triennio 2009/2011 con attribuzione alle strutture dirigenziali di quote di bilancio e degli obiettivi gestionali correlati e di disposizioni applicative;

visto l’obiettivo gestionale 091002 "Attuazione delle misure cofinanziate previste nel piano di sviluppo rurale 2007/2013";

visto il parere favorevole di legittimità rilasciato dal Direttore della Direzione politiche comunitarie e miglioramenti fondiari dell’Assessorato agricoltura e risorse naturali, ai sensi del combinato disposto degli articoli 13, comma 1, lettera e) e 59, comma 2 della Lr 45/1995, sulla presente proposta di deliberazione;

ad unanimità di voti favorevoli

Delibera

1) di approvare l’avviso pubblico, contenente le disposizioni tecniche e procedurali relative all’attuazione della misura 311 "Diversificazione in attività non agricole", azione d) energie da fonti rinnovabili, per la concessione dei contributi previsti per gli anni 2007-2013 dal Programma di sviluppo rurale (allegato 1) e le fattispecie di violazioni degli impegni previsti dalla misura stessa (allegato 2), ai fini dell’applicazione delle riduzioni, delle esclusioni e del recupero delle somme indebitamente erogate, conformemente a quanto disposto dai regolamenti (Ce) 1975/06 e 796/04 e dal decreto del Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali del 20 marzo 2008;

2) di disporre la pubblicazione della deliberazione e dell’avviso pubblico (allegato 1), facente parte integrante del presente atto, sul bollettino ufficiale della Regione.

Allegato 1
Avviso pubblico per la presentazione di domande di aiuto in applicazione della misura 311 "Diversificazione in attività non agricole" – azione d) “Impianti per energia da fonti alternative” del Programma di sviluppo rurale (Psr) 2007-2013 della Regione Valle d’Aosta

Allegato 2
Misura 311 — diversificazione in attività non agricole – azione d)
Realizzazione di piccoli impianti per la produzione di energia elettrica, da impianti fotovoltaici, prevalentemente destinata ad essere immessa nella rete energetica nazionale, ovvero al mercato libero

AllegatoDimensione
Allegato 1.pdf141.07 KB
Allegato 2.pdf132.64 KB