Prorogati i termini delle consultazioni sui SEU

Versione stampabileInvia a un amico
reti

L'AEEG, in accoglimento alle motivate richieste pervenute dagli operatori, ha prorogato il termine (14 giugno 2013) originariamente previsto per far pervenire all'Autorità, per iscritto, osservazioni e proposte alle consultazioni avviate con i documenti per la consultazione 183/2013/R/eel e 209/2013/R/eel  al 28 giugno 2013.

Con il documento di consultazione 183/2013/R/eel l'Autorità illustra i propri orientamenti finali in relazione al quadro delle definizioni in materia di Reti elettriche pubbliche, Sistemi di Distribuzione Chiusi SDC (comprensivi di Reti Interne d'Utenza RIU e Altre Reti Private), Sistemi Efficienti d'Utenza SEU e altri sistemi di autoproduzione.

Con il documento di consultazione 209/2013/R/eel l'Autorità illustra i propri orientamenti finali in relazione alla regolazione dei servizi di connessione, misura, trasmissione, distribuzione, dispacciamento e vendita nel caso di configurazioni impiantistiche rientranti nella categoria dei sistemi semplici di produzione e consumo (SSPC), ivi inclusi i sistemi efficienti d'utenza SEU.

I sistemi elettrici a configurazione complessa non riconducibili ad uno schema semplificato con un unico punto di connessione, un unico produttore ed un
unico cliente finale sono definiti "Reti Elettriche".

Le Reti Elettriche possono essere suddivise in due sottoinsiemi: “Reti Pubbliche” e “Sistemi di Distribuzione Chiusi”. I SDC distribuiscono energia entro un sistema geograficamente limitato e si dividono in “Reti Interne di Utenza” (RIU) e altre “Reti Private” (RP).

Tutti quei sistemi elettrici che possono essere ricondotti a una configurazione semplificata con un unico punto di connessione, un unico produttore di energia ed un unico cliente finale sono invece definiti “Sistemi Semplici di Produzione e Consumo” (SSPC).

Essi comprendono: “Sistemi di Auto-Produzione” (SAP), “Sistemi con Linea Diretta” (SLD), “Sistemi Efficienti di Utenza” (SEU).

Il DCO 209/2013/R/EEL, tipizza i casi in cui i SSPC “Sistemi Semplici di Produzione e Consumo” (di cui fanno parte i SEU) sono interconnessi alla rete pubblica. 

L’Autorità ritiene che ogni SSPC, già connesso alla rete alla data di promulgazione della regolazione, debba essere registrato presso il GSE.

Tutte le configurazioni che operano in regime di Scambio sul Posto sono assimilabili automaticamente ai SEU (dunque sono SESEU).

Gli impianti non ancora connessi alla rete pubblica dovranno fare domanda al GSE che provvederà annualmente a rilevare le misure dell’energia prodotta. Devono essere presenti le apparecchiature di misura dell’energia prodotta.

Attualmente solo i SEU (ed i SESEU) sono esentati dal pagamento delle componenti tariffarie, inclusi gli oneri generali di sistema sull’energia consumata, e dunque li pagano solo su quella prelevata dalla rete. Gli altri Sistemi di Autoproduzione pagano tutte le componenti sull’intera energia prodotta e non immessa in rete (oltre che su quella prelevata).

Secondo l'Autorità l’esenzione dagli oneri di sistema può determinare squilibri significativi sui rimanenti consumatori non esentati, e provocare (in considerazione del vantaggio determinato dall’esenzione) istallazioni inefficienti (perché realizzate proprio in forza di questo vantaggio competitivo rispetto agli altri produttori). Si tratta, dunque, di un “incentivo implicito” che va rimosso, e casomai sostituito con espliciti e controllabili incentivi. Pertanto l’Autorità propone di intervenire di nuovo sulla legge per equiparare le SEU (e SESEU) agli altri SSPC.

Sul quadro definitorio in materia di reti elettriche rappresentato dai documenti in consultazione dell'AEEG già APER, AssoSolare e il Coordinamento FREE (Coordinamento Fonti Rinnovabili ed Efficienza Energetica), che raccoglie in qualità di Soci ordinari più di venti Associazioni che rappresentano questo articolato settore, avevano assunto una posizione del tutto dissenziente accusando l'Autorità di mirare ad attaccare il modello di generazione distribuita. 

Ora è l'ATER (Associazione Tecnici Energie Rinnovabili) che fa sentire con forza la sua voce e che nel suo position paper illustra la situazione, ponendo in evidenza la Comunicazione AGCM l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (meglio nota come Antitrust) AS 989 nella quale si sostiene che il mancato sviluppo di reti private previste dall’art. 28 della Direttiva 2009/72/CE si tradurrebbe in una riduzione delle opportunità di crescita per la produzione di energia rinnovabile e “in una minore concorrenza nei confronti dei gestori di reti pubbliche di trasmissione e distribuzione e, indirettamente, ai proprietari dei grandi impianti di generazione che immettono l’energia prodotta nella rete pubblica”.

Più precisamente, secondo l’Autorità alla Concorrenza, “la discriminazione delle reti private diverse dalle RIU esistenti o autorizzate comporta una discriminazione a favore del modello dominante di organizzazione del sistema elettrico, basato sulla centralizzazione della generazione di energia elettrica in impianti di grandi dimensioni e sulla trasmissione e distribuzione attraverso reti pubbliche dell’elettricità alle unità di consumo”.

Secondo i Tecnici delle Energie Rinnovabili il vero problema è la overcapacity delle fonti tradizionali. L’impossibilità di ridurre i costi fissi improduttivi, e il conseguente scarico di questi sulla collettività tramite i costi del kWh elettrico negoziato sul MGP, obbliga le imprese elettriche a vendere l’energia ad un prezzo non legato correttamente con la dinamica di mercato.

Per queste ragioni, l'Ater suggerisce di concentrare gli sforzi verso la definizione di regole per il completamento dell’unbuilding della rete di trasmissione (BT e MT) come richiesto dalla UE; la riqualifica ed il ripensamento della capacità di riserva primaria, attribuendo un ruolo ai pompaggi (che vanno separati dai produttori, in quanto servizio di rete), alle batterie, ed a schemi innovativi, ma possibili, come le capacità di accumulo diffuse; la definizione di una rigorosa Road Map di dismissione delle centrali più inquinanti e di messa in riserva di centrali in eccesso; la interconnessione AAT e transfrontaliera (verso nord e sud); la piena affermazione di un nuovo “modello molecolare”, produzione/consumo di prossimità, nel quale la rete di trasmissione svolga una funzione ancillare insieme ai servizi di accumulo insieme ad una capacità di generazione di base load ben calibrata.

Commenti

SEO Dubai Pinoy Tambayan Best

SEO Dubai Pinoy Tambayan Best Omaha Web Design Best Omaha SEO Best IT Outsourcing In Omaha Best Educational Institutions Best Insurance Best Retail Banking Analytics Best Non Profit Analytics Best Digital Agency Best Marketing Best Products Best Analytics Best VBA Excel Best Fraud Analytics Best Marketing Analytics Best Model Validation Best IT Outsourcing Best Web Designing Best Mobile App Development Best IT Services Best Digital Marketing Best Big Data Best Data Science Best Search Engine Optimization Best VBA Development Best ALI Law Enforcement Best Adaptive Analytics Resourcing Best Access VBA Experts Best Graphic Designing Best Cloud ERP Best Predictive Analytics Best Perks Using Natural Language Processing NLP Best Machine Learning Best Dashboards Data Solutions Best Marketing Research Best Social Media Marketing Best Content Writing Best SEO Company In New York Best Arabian Ranches Best Business Bay Best Downtown Dubai Best Dubai Marina Best Dubai Sports City Best Emirates Hills Best Jumeirah Best Jumeirah Beach Residence Best Jumeirah Golf Estates Best Jumeirah Lake Towers Best Jumeirah Village Best Villa House for Rent in Dubai Best Apartment for Rent in Dubai Best Bungalow for Rent in Dubai Best Office space for Rent in Dubai Best Duplex for Rent in Dubai Best Commercial Property for Rent in Dubai Best House for Rent in Dubai Best Real Estate Dubai Best Villa House for Sale in Dubai Best Apartment for sale in Dubai Best Bungalow for Sale in Dubai Best Office space for sale in Dubai Best Duplex for sale in Dubai Best Commercial Property for sale in Dubai Best House for Sale in Dubai Best Software Company in Malaysia Best Customer Services in Malaysia Best Data & Analytic Services Best CRM Software in Malaysia Best Business Consultancy in Malaysia Best IT company in Mid Valley Malaysia Best Software Development in Malaysia Best Loyalty Management in Malaysia Best Telemarketing Company in Malaysia Best Data Analytic Company in Malaysia Best Call Center Company in Malaysia Best Mobile Apps Company in Malaysia Best SEO Company in Malaysia Best Lead Generation Company in Malaysia Best ERP Company in Malaysia Best IT company in Malaysia Best Web Design Company In Malaysia GMAT Preparation In Lahore Latest Urdu News Sports News In Urdu Health News In Urdu Science News In Urdu Business News In Urdu Latest Urdu Columns Showbiz News In Urdu International News In Urdu High Quality Backlinks Services Free Wazaif Free Istikhara Islamic Waziaf Khawab Ki Tabeer Rohani Ilaj Taweezat RohaniScholors RohaniScholars Rohani Scholors Rohani Scholars Jadu Ka ilaj Black Magic Removal Services Islamic Wazaif Islami Wazaif Istikhara Online Istikhara Online Services Free Istikhara AGS Developers Web Development Company Web Development Agency Website Development Services Shopify Development Shopify Development Services Shopify Development Company Volusion Development Volusion Development Services Volusion Customization Services Volusion Development Company Magento Development Magento Development Services Magento Development Company BigCommerce Development BigCommerce Development Services BigCommerce Development Company Wordpress Development Wordpress Development Services Wordpress Development Company Urdu Columns Newspaper Columns World Columns Javed Chaudhry Column Hassan Nisar Column Orya Maqbool Jan Column Rauf Klasra Columns Nazeer Naji Columns Ayaz Amir Columns Haroon Rasheed Columns Saadullah Jan Barq Columns