Energia: nelle Marche elementi restrittivi per impianti a terra

Versione stampabileInvia a un amico

La proposta è stata approvato con delibera 13/10 pubblicata sul Bollettino Ufficiale Regionale n. 90 del 14 ottobre 2010

Va in giunta regionale lunedi' una proposta di legge che prevede la valutazione d'impatto ambientale per gli impianti di produzione di energia a partire da 200 kWatt, e non da 700 kWatt com'era finora. Lo ha annunciato il vicepresidente della Regione con delega all'Agricoltura Paolo Petrini, intervenendo ad un convegno di Legacoop Agricoltura.''Non si puo' ipotecare la nostra agricoltura coprendo il territorio di pannelli fotovoltaici'' ha detto Petrini. ''Non vogliamo limitare la libera iniziativa delle imprese, ma cerchiamo di tutelare l'agricoltura, anche con questa norma''.

Fonte: 

www.ansa.it