Normativa UNI-CTI e CEN della certificazione energetica

Versione stampabileInvia a un amico
Certificazione energetica
di Enzo de Lucia

L’esistenza di uno schema generale che definisca la metodologia di calcolo della prestazione energetica degli edifici costituisce un requisito essenziale per l’adozione delle misure previste dalle direttive europee 2002/91/CE e 2010/31/ UE (rifusione) sulla prestazione energetica degli edifici. La normativa tecnica a supporto della direttiva 2002/91/CE (EPBD 1) è stata realizzata da un gruppo di Comitati Tecnici (TC) del Comitato Europeo di Normazione (CEN) che hanno sviluppato le seguenti parti:

  • fabbisogni termici del fabbricato per la climatizzazione;

  • prestazioni e rendimenti degli impianti di climatizzazione e a.c.s.;

  • prestazioni e rendimenti degli impianti di climatizzazione estiva;

  • regolazione, controllo e automazione degli edifici;

  • illuminazione naturale ed artificiale.

Purtroppo, nella fase di sviluppo delle norme europee è mancato un coordinamento efficiente e si è determinato un eccessivo numero di testi normativi, ridondanti e tra loro, spesso, non adeguatamente collegati.

II corposo pacchetto delle oltre 40 norme (qui definito come “pacchetto EPBD”) è risultato pertanto di difficile applicazione per una valutazione univoca delle prestazioni energetiche degli edifici e per una sua traduzione in software applicativi.

Ciò ha determinato nei vari Stati Membri lo sviluppo di specifiche normative nazionali idonee per una applicazione ai fini della certificazione energetica degli edifici, recependo parti del pacchetto EPBD, unitamente a dati applicativi nazionali.

Le difficoltà maggiori per l’applicazione nazionale del pacchetto EPBD si sono riscontrate nelle norme tecniche riguardanti gli impianti.

L’esigenza di un riferimento nazionale coordinato ed univoco è stata sentita anche in Italia, dando luogo allo sviluppo del pacchetto di specifiche tecniche UNI/TS 11300, quale supporto per l’applicazione della normativa EN. Il Comitato Termotecnico Italiano ha, quindi, sviluppato le seguenti specifiche tecniche:

• UNI/TS 11300-1:2008 “Determinazione del fabbisogno di energia termica dell’edificio per la climatizzazione estiva e invernale”;

• UNI/TS 11300-2:2008 “Determinazione del fabbisogno di energia primaria e dei rendimenti per la climatizzazione invernale”;

• UNI/TS 11300-3:2010 “Determinazione del fabbisogno di energia primaria e dei rendimenti per la climatizzazione estiva”;

• UNI/TS 11300-4:2012 “Utilizzo di energie rinnovabili e di altri metodi di generazione per la climatizzazione invernale e per la produzione di acqua calda sanitaria”.

A completamento di tali norme il CTI ha pubblicato nel 2013 la Raccomandazione 14 (R14) relativa alla determinazione della prestazione energetica per la classificazione dell’edificio. Attualmente, la R14 è in fase di conversione in specifica tecnica (UNI/TS 11300-5).

Normativa CEN

A seguito della pubblicazione della Direttiva 31/2010 (EPBD 2) è stato formalmente accettato dal CEN il mandato M480 della CE mirato all’aggiornamento dell’intero pacchetto di norme tecniche EN di interesse.

Lo scopo è di eliminare le problematiche emerse negli ultimi anni, di renderlo coerente con la nuova Direttiva e, in particolare, di perseguire una maggiore omogeneità tra le singole norme.

Le attività di aggiornamento sono state avviate nel novembre 2011 e il coordinamento dei lavori è stato affidato al CEN/TC 371 che si avvale, oltre del contributo dei delegati nazionali, anche del “Chair Advisory Panel – CAP”, costituito da esperti già impegnati sul tema. Al momento, il TC 371 sta lavorando alla revisione della EN 15603, documento base che fornisce le indicazioni fondamentali per l’impostazione del bilancio energetico dell’edificio tenendo conto anche dell’eventuale  esportazione di energia e della presenza di fonti rinnovabili. I testi sono disponibili sul sito del CTI.

Il CTI segue costantemente i lavori e assicurerà l’allineamento delle revisioni delle norme nazionali UNI/TS 11300 con il quadro europeo. Più in particolare, le revisioni delle UNI/TS 11300 saranno da inquadrare come allegato nazionale delle norme EN.

fonte: CTI - Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente, "Attuazione della certificazione energetica degli edifici in Italia", dicembre 2013

Commenti

Come support your hope that

Come support your hope that everything will be alright christian louboutin outlet christian louboutin outlet uk