La credibilità dell'industria eolica per aziende agricole passa dalla certificazione dello "Small Wind Certification Council"

Versione stampabileInvia a un amico
Small Wind Certification Council
di Ignazio Cusimano

Secondo un autorevole parere di chi è dentro nel settore Eolico, ossia il direttore tecnico dello Small Wind Certification Council Brent Summerville, le aziende agricole e le energie eoliche hanno un background talmente approfondito e un legame a tal punto indissolubile che ne amplifica la reciproca funzionalità e utilità. Infatti, gli stessi agricoltori tendono ad investire in maniera crescente in attrezzature che contribuiranno alla tecnologia di svilupparsi e di avere uno sbocco naturale nel mercato agricolo. L'uso di parecchia energia da parte di tali aziende, nonché da parte di quelle dedicate all'allevamento, consiglia tra l'altro di affidarsi al piccolo eolico, per una produzione locale che ovvi alle necessità e al fabbisogno.

Analizzando le informazioni rilasciate dal Dipartimento Energia Usa, Summerville può affermare che i prezzi dell'energia sono molto volatili e, proprio per questo, l'utilizzo di energia elettrica prodotta da piccolo eolico potrebbe consentire alle aziende agricole e di allevamento di contrastare gli aumenti dei costi in tale settore: dal momento che l'utilizzo di energia "free" come quella prodotta dal vento, consente di portare avanti l'impianto senza aumenti nei costi energetici. Ovviamente, a ogni azienda una soluzione differente e più adatta: infatti, i consigli di Summerville si riferiscono in maniera diretta a quelle aziende di agricoltori situate in aree ben ventilate, e che dispongono dello spazio necessario per l'installazione della turbina eolica.

Per un successo pieno del progetto, inoltre, le aziende agricole devono selezionare attentamente sia i fornitori-installatori che la qualità della turbina: supporto costante, affidabilità e qualità sono alla base di una buona riuscita del progetto piccolo eolico-aziende agricole. Lo stesso Direttore tecnico di SWCC afferma inoltre che le testimonianze di agricoltori che hanno potuto salvare la propria azienda mediante l'installazione di turbine eoliche (che variano dai 10 ai 100 kW di potenza installata) deve essere di buon auspicio per le aziende affini. Un vero esempio di sostenibilità.

Il ruolo che SWCC assume, nella relazione tra aziende agricole e piccolo eolico, si configura con le mansioni di tutela della credibilità e della qualità delle eolico, da un lato, e di tutela dei consumatori dall'altro: una supervisione, ottenuta mediante finanziamenti stanziati sia dal Dipartimento Energia Usa che da agenzie statali e dal National Renewable Energy Laboratory, che permette di "aiutare l'agricoltore a scegliere una turbina eolica di qualità". In particolare, SWCC "fornisce un elenco di turbine che sono state certificate secondo lo standard nazionale". Inoltre, SWCC pubblica etichette di facile comprensione per i consumatori relative ai differenti valori di potenza, energia, e suono, e che consentono un attento e naturale confronto durante l'acquisto.

Infine, lo stesso Summerville afferma che lo sviluppo della qualità del piccolo eolico, dei rapporti privilegiati di questa tecnologia con il settore agricolo e delle celeri (benché attente e approfondite) prassi certificative, è stato permesso dalla collaborazione di parecchie agenzie statali insieme. La certificazione di SWCC, in conclusione, assume pertanto le caratteristiche di una vera e propria garanzia per i consumatori, trasmette sicurezza sia per ciò che concerne la qualità delle installazioni che per la qualità dell'assistenza.