Delibera 279/2013: riduzione A2 e Robin Tax alle piccole aziende

Versione stampabileInvia a un amico
Rinnovabili VS nucleare
di Dario Rossi

Con l’emanazione della delibera AEEG 279/2013, si è  compensato il dimezzamento degli oneri di decommissioning delle centrali nucleari, ovvero della componente A2 della bolletta elettrica, questo con un incremento della tassazione delle imprese energetiche che operano nel settore delle rinnovabili, così come riportato nel c.d. “decreto del Fare”, con l’estensione della Robin Tax anche alle piccole aziende dell’eolico, delle biomasse e dell’idroelettrico.

L’Autorità si è limitata a dare attuazione alle disposizioni di legge. In particolare, l’articolo 5, comma 2, del decreto-legge 21 giugno 2013 n. 69/13 prevede misure per la riduzione della componente A2 della tariffa elettrica a valere sulle maggiori entrate generate dalle disposizioni di cui all’articolo 5, comma 1, del medesimo decreto-legge (relative all’estensione della Robin Tax), sulla base delle modalità individuate con decreto adottato dal Ministro dell’economia e delle finanze di concerto con il Ministro dello Sviluppo Economico entro sessanta giorni dalla entrata in vigore del medesimo decreto-legge.

Nelle more dell’emanazione di tale decreto, con la delibera 279/2013 l’Autorità ha proceduto, a partiredal 1 luglio 2013, ad una riduzione della componente tariffaria A2, dell’ordine del 28%, con una riduzione di gettito annuo di circa 60 milioni in vista dell’attuazione definitiva delle legge.

fonte: Autorità per l'energia elettrica il gas ed il sistema idrico