Comunicato del Comitato di gestione

Versione stampabileInvia a un amico
Ministro Orlando

Nel quadro dei rapporti con interlocutori esterni, una rappresentanza del Comitato di gestione (Berton, Caffarelli, De Santoli, Togni, Zorzoli) il 18 dicembre ha incontrato, su suo invito, il Ministro dell’ambiente Andrea Orlando,  al quale, dopo la presentazione del Coordinamento FREE, sono stati illustrati i principali indirizzi e proposte contenuti nel Documento programmatico  approvato nella medesima mattinata dall’Assemblea degli aderenti al Coordinamento.

Sono state innanzitutto presentate le proposte relative al graduale superamento, partendo dalle tecnologie più mature, del meccanismo degli incentivi mediante detrazioni fiscali generalizzate e la costituzione di un fondo di garanzia, alle soluzioni alternative a quelle contenute nel D.L. Destinazione Italia per la riduzione del costo delle bollette,  al mantenimento dell’articolo relativo alla carbon tax nella legge delega sulla riforma fiscale.

Successivamente sono state messe in evidenza le difficoltà che sta incontrando l’utilizzo su larga scala del Conto termico, sia per la ridotta conoscenza del medesimo da parte di molti potenziali utilizzatori, sia per la disponibilità di misure alternative la cui applicazione è meno complessa, anche se non garantiscono le stesse prestazioni in termini energetici e ambientali.

Si sono quindi sottolineate le iniziative e le elaborazioni già messe a punto da associazioni aderenti a FREE per contribuire all’implementazione ottimale della Direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica nell’edilizia, e la disponibilità a fornire alle autorità governative il know-how acquisito nella complessa fase, attualmente in corso, di implementazione della Direttiva.

Si sono infine messi in evidenza i ritardi registrati nell’emanazione sia di alcuni decreti (come quello per il fondo di garanzia del teleriscaldamento), sia dei successivi regolamenti applicativi (come nel caso dei SEU), auspicando in particolare che per quello relativo al biometano, finalmente emanato, si vigili affinché sia messo in condizione di diventare rapidamente operativo .  

Il Ministro Orlando, oltre esprimere apprezzamento per gli indirizzi e le proposte del Coordinamento FREE, ha manifestato l’intenzione di procedere nella direzione aperta col collegato ambientale alla legge di stabilità, varando un programma di sviluppo green, che includa stabili prospettive di sviluppo per l’efficientamento energetico e le fonti rinnovabili, e di avvalersi in quest’ambito delle competenze presenti all’interno di FREE.

fonte: FREE