Certificati Bianchi: interventi di efficienza energetica realizzati su un sito su cui sono già stati richiesti/ottenuti TEE

Versione stampabileInvia a un amico
Efficienza energetica 2
di Nicoletta Gentile

Il Proponente può presentare una o più PPPM afferenti a nuovi ed ulteriori interventi di efficienza  energetica da realizzarsi sullo stesso sito su cui sono già stati richiesti/ottenuti TEE, sempre proponendo la baseline aggiornata al momento della presentazione della/e nuova/e PPPM.

Nel caso di interventi realizzati durante la vita utile del progetto già incentivato con i TEE si specifica quanto segue:

- Il Proponente può presentare una o più PPPM afferenti a nuovi ed ulteriori interventi di efficienza energetica da realizzarsi sullo stesso sito su cui sono già stati richiesti/ottenuti TEE già oggetto di rendicontazione dei risparmi di un progetto (PPPM1) e che non ha ancora terminato la sua vita utile. In tal caso, è possibile la presentazione della nuova proposta di progetto (PPPM2) qualora entrambi i progetti consentano la misurazione separata (diretta o indiretta) di idonee grandezze energetiche atte a consentire, con certezza, il calcolo dei risparmi energetici afferenti a ciascuna PPPM.

- Nell’impossibilità tecnica della suddetta misurazione separata, il Proponente nella presentazione della PPPM2 dovrà indicare espressamente le motivazioni tecniche che impediscono una rendicontazione separata dei risparmi afferenti ai due progetti e dichiarare, contestualmente, di rinunciare, in caso di approvazione della PPPM2, alle rendicontazioni relative alla PPPM1 per il periodo residuo di vita utile, a decorrere dalla data di prima attivazione della PPPM2. Ne consegue che l’utilizzo di tale procedura comporta l’interruzione delle rendicontazioni della PPPM1.

La baseline della PPPM2 si andrà a determinare considerando il valore più basso tra i consumi ex-ante, come modificati dagli interventi della PPPM1 (quindi i consumi ex-post della PPPM1), e i valori di riferimento della nuova situazione di mercato o prassi di mercato relativa alla tecnologia o al progetto che si sta implementando con la PPPM2.

Dall’avvio del nuovo intervento (PPPM2) sarà possibile far ripartire la vita utile.

fonte: Davide Valenzano, "I Certificati Bianchi: stato dell'arte", GSE, Roma, 11 giugno 2014