Scozia alza obiettivi:nel 2020 energia verde all'80%

Versione stampabileInvia a un amico

Entro il 2020 l'80% del consumo di energia elettrica in Scozia dovrà essere assicurato da fonti rinnovabili. È questo il nuovo obiettivo che il governo scozzese si è dato, in sostituzione di quello indicato nel 2007 che stabiliva al 50% il contributo delle rinnovabili alla copertura dei consumi elettrici (con obiettivo intermedio del 31% al 2011). . Il primo ministro, Alex Salmond, ha dichiarato che la Scozia è già ben posizionata per centrare l'obiettivo del 50%. "Disponiamo già di circa 7.000 MW di capacità installata o in costruzione da fonti rinnovabili - ha infatti affermato - e, data l'entità dei contratti di concessione già assegnati per progetti di energia eolica offshore e di impianti per lo sfruttamento dell'energia ottenuta dal moto ondoso e dalle correnti marine, esistono tutti i presupposti per superare largamente il precedente obiettivo che ci siamo dati". Salmond ha inoltre sottolineato i benefici rilevanti sotto il profilo occupazionale che lo sviluppo del settore delle energie rinnovabili sta arrecando alla Scozia. Citando i risultati di uno studio realizzato da Scottish Enterprise, ha affermato che il potenziale dei nuovi posti di lavoro legati al mercato delle rinnovabili può essere stimato fino a 28.000 unità. L'annuncio del nuovo obiettivo del governo scozzese giunge alla vigilia della conferenza internazionale di Edinburgo che avrà al centro dei lavori le proposte per accelerare gli investimenti nei settori dell'economia a bassa emissione di carbonio.

 

Fonte: 

www3.lastampa.it