Castellammare, Fincantieri: il Gauthier “bacia” il mare di Stabia

Versione stampabileInvia a un amico
F.-A.-Guthier_genny_manzo.jpg

È stato varato il 28 giugno scorso, presso il cantiere Fincantieri di Castellammare di Stabia (Napoli), “F.-A.-Gauthier”, il traghetto di ultima generazione che Fincantieri sta realizzando per la Société des traversiers du Québec (STQ), compagnia canadese che opera nel trasporto marittimo di passeggeri. Fincantieri ha acquisito l’ordine nel luglio del 2012, primeggiando su competitor internazionali di primissimo livello. Il nome dell’unità, “F.-A.-Gauthier”, è in onore di Felix-Adrian Gauthier, storico sindaco di Matane (1960-1963) e fondatore della società di navigazione. Alla cerimonia era presente personale della società armatrice incaricato di seguire la costruzione in loco, tra cui Maria Rita Valentina, designata come Madrina della cerimonia. Per Fincantieri, tra gli altri, Gabriele Cocco Direttore Navi Mercantili, e Gilberto Tobaldi, Direttore del cantiere. “F.-A.-Gauthier”, la cui consegna è prevista per la fine del 2014 in Canada, rappresenta una vera e propria rivoluzione tecnologica. Sarà il primo traghetto a gas costruito in Italia, e il primo presente in tutto il Nord America. Autentico concentrato di innovazione, adotta gli standard più evoluti in termini di risparmio energetico e basso impatto ambientale, riducendo sensibilmente le emissioni di CO2 (anidride carbonica), NOx (ossidi di azoto) ed SOx (ossidi di zolfo, questi ultimi portandoli addirittura a zero). Questa unità infatti è dotata di propulsione diesel elettrica, come le moderne navi da crociera, ma i quattro gruppi diesel sono di tipo “dual fuel” e potranno funzionare sia a gas (Liquid Natural Gas – LNG) che a marine diesel oil. Questo sistema di propulsione soddisfa appieno i requisiti ecologici delle zone ECA (Mar Baltico, Mare del Nord, Caraibi, Nord America). Tali norme saranno introdotte presto anche nel Mediterraneo. La nave è certificata con la più alta classe prevista dai registri internazionali per questo tipo di servizio ed ha inoltre la classe ghiacci 1 A ed 1 AS per la propulsione, i più alti livelli previsti dagli stessi registri di classifica, che le consentiranno di operare nella baia di San Lorenzo, nota per le avverse condizioni atmosferiche. “F.-A.-Guthier” ha anche la capacità di rompere lo strato di ghiaccio che si forma sul mare, grazie a una prora e una poppa del tutto innovativi, ideati e brevettati da Fincantieri. I due motori elettrici di propulsione azionano propulsori di tipo azimutale, dotati ciascuno di due eliche contro-rotanti che, insieme alle eliche trasversali, garantiscono al traghetto un’eccezionale manovrabilità. Tali caratteristiche, unite ad un complesso e ricco sistema di rampe e portelloni sia a prora che a poppa, consentirà alla nave considerevoli capacità di carico e scarico in tempi molto rapidi. Lungo 133 metri, largo 22, “F.-A.-Gauthier” sarà in grado di raggiungere una velocità massima di 20 nodi e potrà accogliere oltre 1000 passeggeri. Sarà utilizzato nella regione del Québec per servizi multipli sulla rotta Matane-Baie-Comeau-Godbout che, con 1.600 viaggi all’anno, consente a più di 205.000 passeggeri e oltre 118.000 veicoli di spostarsi.

fonte: Fincantieri S.p.A.