Romania, requisiti di bancabilità per fotovoltaico ed eolico

Versione stampabileInvia a un amico

Le condizioni minime di bancabilità per la banca in Romania sono:
• Approccio Corporate e Cash Flow Based
• Cliente del Gruppo
• Soluzione del Sale and Lease Finance
• Break-even del progetto
• Equity disponibile
• EPC Contractor
• Sponsor dell’operazione
• O&M
• Conoscenza del punto di connessione a cui si ha diritto
• Indicazioni sull’acquisizione dell’ area o del diritto di superficie
• Indicazioni sullo stato del processo autorizzativo (Legal Due Diligence)
• Costi operativi del progettoin linea con il mercato
Per il finanziamento nel caso dell'approccio Corporate, è un normale approccio di finanziamento con ricorso al cliente ed allo sponsor; è il medesimo approccio al finanziamento utilizzato per beni immobiliari o strumentali non riferiti al settore fotovoltaico.
Per il finanziamento nel caso dell'approccio Cash flow based si utilizzano i flussi di cassa del progetto per il rimborso del debito e il monitoraggio delle prestazioni dell’impianto e dell' effettiva produzione di flussi di cassa per una durata max 12 anni.

La scelta su come impostare il progetto dipende :
– Garanzie collaterali
– Solidità patrimoniale e finanziaria del Cliente/ Sponsor
– Dimensione dell’investimento
– Know how del settore da parte del Cliente
– Tempi di esecuzione dei lavori

Questo è uno schema di processo :

Questa è l'analisi di rischio :

• Rischio cantiere/costruzione: EPC con track record consolidato, turnkey contract, penali in caso di ritardo

• Rischio operativo/esercizio: O&M con track record affidabile, PR garantito, estensione garanzia inverter
• Rischio tasso: l’orizzonte temporale delle operazioni di leasing energetico necessita la copertura di rischio tasso anche con strumenti derivati sui tassi di interesse
• Rischio tecnologico: due diligence, audit presso i fornitori, analisi dei lotti di moduli effettivamente utilizzati nel progetto, tecnologia con track record consolidato, monitoraggio prestazioni impianti
• Rischio legali: validità autorizzazioni, rischio contiguità impianti
Questi sono i vantaggi del leasing:
• Analisi dettagliata del progetto in fase preliminare o definitiva
• Valutazione della sua “bancabilità”, con individuazione dei possibili punti critici del progetto e del break-even
• Consulenza in merito a fornitori bancabili ed al contratto di fornitura (EPC e O&M Contracts) più adatto al cliente e all’operazione di finanziamento
• Verifica dei Business Plan con scenario prudenziale e “realistico”
• Possibilità di definire un piano di prefinanziamento per la costruzione degli impianti, in base alle esigenze del cliente e all’operazione di leasing
• Adattamento dell’offerta finanziaria (term sheet) in base alle esigenze reali dell’ investitore.

I principali parametri finanziari sono :

Il flusso di cassa atteso rappresenta il parametro più importante
• Anticipo minimo 30%
• Valore di Riscatto max. 1%
• Durata 10 – 12 anni
• Debt Service Cover Ratio minimo 1,30 per il FV (DSCR)
• Debt Service Reserve Account (DSRA), 6 mesi su un conto corrente
• Maintenance Service Reserve Account (MSRA), obbligatorio, in assenza di contratti O&M full service

Collaterali

• Pegno sulle quote della SPV
• Ipoteca sul terreno o diritto di superficie
• Acquisizione dei principali diritti derivanti dall’operazione
• (cessione del credito da GC e vendita dell’energia)
• Corporate guarantee dello Sponsor

Altri parametri che la banca tiene in conto sono:

• Finanziamento durante la fase di costruzione (non disponibile per FV)-Rischio allocato presso EPC contractor e da Sponsor solidi
• Monitoraggio - Report tecnici ed economici trimestrali sull’impianto prodotti da periti indipendenti
• Assicurazione - (All Risk Type)
• Shareholders Subordination Loan
• Hedging - Copertura del rischio di interesse

Quindi sarà necessario il completamento di tutte le debite autorizzazioni completate (preferibilmente al momento della delibera); in assenza l’ottenimento delle autorizzazioni costituirà condition precedent alla firma degli accordi contrattuali. Verifica positiva del Business Plane e utilizzo di fornitori di Moduli, Inverters, EPC e O&M approvati dalla banca, con valutazione di eventuale diritto di superficie o proprietà del terreno e dello Sponsor.
Utilizzo preferibile di un unico General Contractor (EPC Contractor), ad un prezzo prestabilito, con penali per il ritardo, e sufficientemente incentivanti al rispetto delle obbligazioni assunte. In caso di società veicolo (SPV) è necessaria la presenza di uno “Sponsor” a cui verranno richieste garanzie solo per il periodo di costruzione, che avranno validità almeno fino all’ottenimento della convenzione da parte del ANRE.
La Due diligence sarà costituita dalle seguenti fasi:
• Due diligence tecnica (analisi del progetto e del business plan)
• Due diligence legale (analisi dello stato autorizzativo e della documentazione socieetaria)
• Due diligence creditizia (analisi del merito creditizio e definizione della garanzie, cd. “security package”)