Lo stato del fotovoltaico in Romania e i possibili scenari con riduzione degli incentivi

Versione stampabileInvia a un amico
Romania
di Felice Lucia

La potenza installata nelle centrali fotovoltaiche ha registrato un balzo spettacolare nella prima metà del 2013, secondo i dati Transelectrica; così, se al 31 dicembre 2012, in Romania avevamo una potenza di 49,3 MW per il fotovoltaico, il 30 giugno 2013, abbiamo capacità di 378,5 MW in esercizio.

A partire dal 1 luglio 2013, il governo ha deciso di rinviare al 2017-2018 la concessione di un certo numero di certificati verdi per impianti eolici, idroelettrici ,di energia solare. Pertanto, gli impianti fotovoltaici dal 1 ° luglio riceveranno solo 4 certificati verdi per MWh, contro i 6 certificati ricevuti in precedenza.

Juwi ha firmato contratti con gli investitori Hisun PV per costruire due centrali elettriche in Romania, per un totale di 13MW, e dovrebbero essere collegati alla rete entro novembre 2013.
Ingegneria e costruzione sono stati concordati a luglio ad Abacus Renewables, e 53.700 devono essere forniti dal produttore GD Solar / HISUN.

Day Energy ha completato 2,5 MW di fotovoltaico in Romania, il fornitore di moduli è China Sunergy Co., Ltd. (CSUN, Nanjing, Cina), con inverter Power One e stazioni di trasformazione della Schneider Electric. Il parco solare è stato installato in soli 50 giorni, e collegato alla rete Elettrica a 35 km a nord ovest di Bucarest.

SOLON Energy GmbH sta fornendo circa 8.800 moduli fotovoltaici solari per la costruzione del più grande impianto su tetto a Bucarest (Romania), 2,2 MW saranno installati sul centro logistico gestito dal cliente rumeno, SC Atwar & TH Servizi.
L'installazione del sistema sul tetto fu iniziata nella seconda settimana di agosto 2013, e il completamento è previsto per la fine di settembre.

China Sunergy Co., Ltd. (Nanjing, Cina) ha annunciato che la Società ha stipulato due contratti di fornitura di moduli fotovoltaici solari per un totale di 9.9MW con Bester Generacion: i moduli fotovoltaici saranno forniti dalla Turchia cinese in Romania nel corso del mese di settembre 2013. Bester Generacion implementerà moduli fotovoltaici policristallini della Cina Sunergy in due progetti montati a terra in Romania.

Il Ministero dell'Economia ha avviato un progetto del governo secondo il quale i produttori di energia rinnovabile accreditati dopo l'entrata in vigore del presente atto normativo riceveranno un minor numero di certificati verdi , che si tradurrà in un minor contributo.
Il provvedimento arriva dopo il rinvio stabilito il 1 ° luglio 2013 per l'assegnazione di certificati verdi per ogni tecnologia fino al 2017-2018.

La riduzione per l'energia fotovoltaica è ancora più consistente: il numero di certificati è ridotto di 3, ovvero  i produttori riceveranno solo 3 certificati verdi, rispetto ai 6 attuali.

Il progetto di legge avviato dal Ministero dell'Economia è il risultato della raccomandazione della ANRE, che ha monitorato il mercato l'anno scorso e ha raggiunto la conclusione che vi è stato un eccesso di compensazione, vale a dire i produttori ottengono troppi certificati rispetto al loro costo. I promotori del progetto di legge sostengono che, dopo la riduzione dei certificati, il contributo degli utilizzatori finali di energia sarà ridotto per la produzione di energia da fonti rinnovabili.

Per approfondimenti è possibile richiedere gratuitamente a info@enmoveme.com la Guida Dailye 4/2013: "Mercato fotovoltaico in Romania".