Confronto tra detrazione e conto termico sul solare termico

Versione stampabileInvia a un amico
detrazione
di Enzo de Lucia

Con un impianto solare termico è possibile avere per tutto l'anno acqua calda gratis ed è possibile prolungare la vita utile della caldaia perché non viene sforzata più del dovuto. Con un investimento nel solare termico sarà possibile risparmiare e allo stesso tempo guadagnare recuperando l'investimento in un periodo non particolarmente lungo. Gli incentivi e detrazioni sul solare termico sono pari al 65% per le detrazioni oppure si può optare per il conto termico.

Chi installa un impianto solare termico può usufruire delle detrazioni fiscali previste per gli interventi che migliorano l'efficienza di un edificio esistente. Si tratta di uno sconto da applicare alle imposte dovute dal contribuente, pari al 65% delle spese sostenute per l’installazione dei pannelli solari, ripartito su dieci anni.

 

Detrazione 65%

I contribuenti che sostengono le spese per l’installazione di un impianto solare termico possono usufruire di una agevolazione fiscale, consistente in una detrazione d’imposta. Questa è stabilita nella misura del  65% delle spese sostenute, da ripartire in dieci rate annuali di pari importo, entro un limite massimo di detrazione.

Si tratta, quindi, di riduzioni riguardanti l’IRPEF (imposta sul reddito delle persone fisiche) e l’IRES (imposta sul reddito delle società). Come tutte le detrazioni d’imposta, l’agevolazione è limitata all’ammontare dell’imposta annua del contribuente, derivante dalla dichiarazione dei redditi presentata.

L’intervento di installazione di collettori solari s’intende agevolabile se l’impianto è destinato alla sola produzione di acqua calda sanitaria o, in alternativa, ad integrazione dell’impianto termico esistente. Per gli interventi che riguardano l’installazione d’impianti solari termici, l’agevolazione fiscale del 65% consente una detrazione massima di 60.000 € (cui corrisponde una spesa di 109.090,90 €).

La legge di stabilità 2014 ha prorogato la scadenza della detrazione, con le seguenti modalità:

- detrazione pari al 65%, per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2014 (30 giugno 2015 per i condomini);

- detrazione pari al 50%, per le spese sostenute dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2015 (30 giugno 2016 per i condomini). 

Conto Termico

Il DM 28 dicembre 2012, il c.d. decreto “Conto Termico”, attua il regime di sostegno introdotto dal decreto legislativo 3 marzo 2011, n. 28 per l’incentivazione di interventi di piccole dimensioni per l’incremento dell’efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. Il Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. è il soggetto responsabile dell’attuazione e della gestione del meccanismo, inclusa l’erogazione degli incentivi ai soggetti beneficiari.

Il DM 28 dicembre 2012 predispone un sistema di incentivazione rivolto:

•alla sostituzione o, in alcuni casi, alla nuova installazione di impianti di climatizzazione e/o produzione di acqua calda sanitaria alimentati a fonti rinnovabili (impianti solari termici anche abbinati a tecnologia solar cooling, pompe di calore, caldaie, stufe e camini a biomassa)

• alla sostituzione di impianti esistenti per la climatizzazione invernale con impianti a più alta efficienza (caldaie a condensazione)

• all’efficientamento dell’involucro di edifici esistenti (coibentazione delle superfici opache, sostituzione serramenti e installazione schermature solari)

Il nuovo decreto introduce, a certe condizioni, anche incentivi specifici per la Diagnosi Energetica e la Certificazione Energetica, se abbinate agli interventi sopra citati.

Per gli interventi di installazione di collettori solari termici, anche abbinati a sistemi di solar cooling l’incentivo è calcolato secondo la seguente formula:

Ia tot = Ci · Sl

dove Ia tot  è l’incentivo annuo in euro;  

Ci  è il coefficiente di valorizzazione dell’energia termica prodotta espresso in €/mq di superficie solare lorda, (vedi Tabella 1);  

Sl  è la superficie solare lorda dell’impianto, espressa in metri quadrati.

 

 

Tabella 1 – Coefficienti di valorizzazione dell’energia termica prodotta da impianti solari termici e di solar cooling.

Tipologia di intervento

 

Ci per gli impianti con superficie solare lorda inferiore o uguale a 50 mq

 

Ci per gli impianti con superficie solare lorda superiore a 50 mq

Impianti solari termici

170 (€/mq)

55 (€/mq)

Impianti solari termici con sistema di solar cooling

255 (€/mq)

83 (€/mq)

Impianti solari termici a concentrazione

221 (€/mq)

72 (€/mq)

Impianti solari termici a concentrazione con sistema di solar cooling

306 (€/mq)

100 (€/mq)

fonte: GSE