Circolari su rinnovabili dell'Assessorato all'agricoltura in Campania

Versione stampabileInvia a un amico

L’Assessorato regionale all’Agricoltura è impegnato, attraverso alcuni Settori, nella emissione di pareri e di attestazioni per i procedimenti autorizzativi ex art. 12 D.Lgs 387/03 per la costruzione e all'esercizio di impianti di produzione di elettricità da fonti rinnovabili.

Con la circolare n. 200319 del 14 marzo 2011 l'Area Agricoltura ha fornito gli indirizzi generali per l’individuazione di siti non idonei, in attuazione e in coerenza del Decreto Regionale Dirigenziale n. 50 del febbraio 2001 del Settore Regolazione dei Mercati dell’AGC Sviluppo Economico, che ha fornito criteri per l’uniforme applicazione delle Linee guida emanate con DM 10 settembre 2010.

Sono ritenute infatti aree di produzione di interesse strategico per l’agricoltura campana, e quindi aree non idonee ad accogliere impianti eolici o fotovoltaici:

1) le zone agricole caratterizzate da produzioni agroalimentari di qualità, ovvero aree di produzioni viticole DOC e/o DOCG;

2) i suoli ad elevata capacità d’uso, ovvero i suoli rilevati e descritti come suoli di I e II classe di capacità d’uso (Land capability).

Per il punto 1) gli uffici competenti sono gli STAPA-CEPICA territorialmente interessati che rilasciano opportuna attestazione.

Per il punto 2) l’ufficio competente è il Settore SIRCA che rilascia parere sulle tematiche relative a potenzialità e limitazioni dell’uso agricolo dei suoli.

Con circolare n. 443715 del 07.06.2011 l'Area Agricoltura ha fornito criteri per l’individuazione dei terreni abbandonati di cui al comma 5 dell’articolo 10 del D.Lgs 3 marzo 2011 n. 28, e per la successiva attestazione da parte dei Settori TAPA-CePICA competenti per territori, così come indicato dal DM 5 maggio 2011 ("quarto conto energia").

Per il riconoscimento dei terreni abbandonati, di cui al cui al comma 5 dell’articolo 10 del D.Lgs 3 marzo 2011 n. 28, il proponente dovrà presentare ai Settori TAPA-CePICA competenti per territorio una richiesta di riconoscimento di “terre abbandonate” allegando un Certificato storico per immobile con indicazione della qualità dello stesso, che fornisce la situazione del fondo nell’ultimo quinquennio: la presenza continuativa quinquennale delle qualità di “incolto produttivo” o di “incolto sterile” dimostrerà l’abbandono del fondo.

Altresì, per le aziende agricole che hanno aperto un Fascicolo Aziendale da almeno cinque anni, potrà anche essere presa in considerazione la gestione agronomica particellare dell’azienda agricola, verificabile mediante la consultazione delle pagine del fascicolo relative al “Territorio”: la presenza continuativa quinquennale sulla particella di una destinazione produttiva quale “uso non agricolo – tare e incolti” o “uso non agricolo – altro” dimostrerà l’abbandono del fondo.

I Settori TAPA-CePICA provvederanno, a fronte della presentazione del certificato storico e/o sulla base della verifica del fascicolo aziendale, ad attestare lo stato di terre abbandonate delle particelle.

Con la circolare n. 573546 del 21 luglio 2011 l'Area Agricoltura ha esentato dalla redazione della relazione pedologica gli impianti fotovoltaici e a biomassa che vengono realizzate su piccole superfici agricole (1.500 metri quadrati) e/o su superfici aziendali già destinate ad usi agricoli (fabbricati, rurali, stalle, concimaie, ecc.).

Con DRD n. 284 del 27 luglio 2011 del Settore SIRCA sono state approvate le “Norme tecniche per la valutazione della capacità d’uso dei suoli mediante indagine pedologica sito specifica” (in attuazione del DRD n. 50 del 18.02.2011 del Settore Regolazione dei Mercati dell’AGC Sviluppo Economico e della successiva circolare n. 200319 del 14.03.2011 del Coordinatore dell’Area Agricoltura), la cui applicazione consente una maggiore omogeneità e confrontabilità delle relazioni pedologiche, oltre che specifiche per i tecnici impegnati nella redazione di suddetta documentazione, prodotte ai fini della richiesta autorizzazione alla costruzione e all’esercizio di impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili di cui all'articolo 12 del Decreto Legislativo 29 dicembre 2003, n. 387.

AllegatoDimensione
nota_200319-14-03-2011.pdf119.71 KB
nota_443715_07-06-2011.pdf102.53 KB
nota_573546-21-07-2011.PDF189.88 KB
NORME_tecniche_capacita_uso_suoli.pdf1.97 MB

Commenti

Thanks for sharing the

Thanks for sharing the information. It is very useful for my future.keep sharing. 

Anand Mishra