Tar Lombardia respinge le richieste di Anev contro corrispettivo anti-saturazione

Versione stampabileInvia a un amico
di Carmine Lorenzo

Il Tar della Lombardia ha respinto le richieste di Anev e di una quarantina operatori dell'eolico di sospendere la delibera Aeeg ARG/elt 187/11 che, allo scopo di scoraggiare il fenomeno della saturazione virtuale delle reti, ha introdotto l'obbligo per gli impianti che richiedono la connessione di versare un corrispettivo “cauzionale” in forma di deposito cauzionale o di fideiussione bancaria, aggiuntivo al versamento del corrispettivo per la connessione, differenziato per livello di tensione.

Il TAR Lombardia torna anche sulle garanzie per il mercato di bilanciamento di merito economico del gas naturale. Dopo avere infatti sospeso temporaneamente a dicembre le garanzie finanziarie, alla camera di consiglio del 18 gennaio scorso il TAR ha sospeso fino alla udienza di merito del 4 ottobre 2012 le delibere dell'AEEG ARG/gas nn. 155/11, 165/11 e 192/11. Il ricorso è stato proposto da cinque ricorrenti contro le delibere 155 e 165, fra cui Sinergie Italiane.