Anche l'Inghilterra taglia le tariffe

Versione stampabileInvia a un amico

Saremo invasi da investitori stranieri

Dopo il taglio già annunciato dei tagli al fotovoltaico in Germania, anche l'Inghilterra procede a tagliare le tariffe di almeno il 50%, convinti che ormai il settore possa cominicare a camminare con le proprie gambe.

A questo punto vedremo la risposta del governo italiano, essendo diventato il primo mercato mondiali per installazioni.

Sicuramente per evitare la distruzione del settore, conviene aprire subito la discussione della revisione delle tariffe e dare una prospettiva di medio periodo.

Altrimenti si rischia che a causa del livello alto degli incetivi del mercato italiano rispetto a quello inglese e tedesco, finiremo per essere invasi da investitori stranieri che avranno dalla loro dei tassi di interesse molto più vantaggiosi.

Infatti allo stato un tedesco trova in Italia delle condizioni di irragiamento miglore con delle tariffe più alte, e ha dei tassi dalle banche qualche punto più basso.