Turbina eolica distrutta dal vento

Versione stampabileInvia a un amico

 

Turbina eolica distrutta, come è successo?

Poco più di un anno fa è stato pubblicato questo video che ha fatto un po’ il giro del mondo. Si tratta di una turbina Nordtank (azienda poi acquisita dalla Vestas) che è stata distrutta dal vento. Ma come è successo?
Così come descrive la rivista danese di ingegneria Ingeniøren (l’ingegnere), la turbina era una vecchia Nordtank N500/41 una turbina a controllo di stallo dal diametro del rotore di 41 metri e l’altezza della navicella di 43 metri.
Siccome le turbine a controllo di stallo hanno l’angolo di attacco delle pale fisso, il sistema di sicurezza si basa sull’angolare la punta delle pale in modo da fermare la turbina. A quanto pare il freno di punta era andato perso durante il funzionamento già da tempo prima dell’incidente, e quindi non c’era modo di poter fermare la turbina.
Fortunatamente l’autorità comunale era stata avvisata del problema e quindi l’area era stata messa in sicurezza. Una buona decisione a quanto pare, in quanto i frammenti sono arrivati a 400 metri di distanza (cosa che non vi sorprenderà vedendo il video).
Nel video potete vedere la turbina girare and un alto numero di giri ed a un certo punto qualcosa che si stacca dalle pale ed è scaraventato a terra (notate il suo impatto alla base della torre). Subito dopo tutte le pale si disintegrano i nulla. Lo squilibrio eccessivo creatosi al mancare della prima pala ha portato alla rottura anche della sezione imbullonata della torre.
Non c’è da sorprendersi per questo incidente, la forza centrifuga causata dall’altissimo numero di giri in mancanza del sistema frenante è fuori qualunque controllo.
Trovate qui l’articolo in danese con i dettagli e le foto dell’accaduto.