Investire in Romania in fonti rinnovabili

Versione stampabileInvia a un amico

Secondo le stime della Banca Mondiale, ammontano a 6,1 miliardi di euro i costi che la Romania sosterrà fino al 2015 per il rispetto degli impegni assunti con l´Unione Europea in materia di tutela dell´ambiente, scrive l´ICE.
Il valore totale degli investimenti raggiungerà i 12,5 miliardi di euro entro il 2020, secondo quanto evidenziato in un apposito rapporto pubblicato dal Centro Romeno per le Politiche Europee (CRPE) e citato dall’agenzia di stampa NewsIn. Da quanto
risulta in tale documento, il contributo della Romania sarà costituito dall´aumento della quota di energie rinnovabili e dai progetti di efficienza energetica nei settori residenziali, industriali e dei trasporti.
Nel rapporto CRPE si informa anche che alcuni degli attuali centri produttivi di energia (come quelli di Turceni e Rovinari) potrebbero essere gradualmente chiusi a causa delle problematiche legate alle emissioni. “La Romania deve confrontarsi con un grave rischio per quanto riguarda la fornitura di energia elettrica. Nei prossimi due decenni circa il 50 per cento della produzione di energia elettrica dovrebbe essere definitivamente dismessa, secondo quanto si apprende dal citato documento.
In Romania la legge 139.2010 (che ha modificato ed integrato la legge 220.2008) prevede un sistema di promozione della durata di 15 anni per l’energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili. Il gestore di rete rilascia al produttore di energia proveniente da fonti rinnovabili ogni mese dei certificati verdi (CV) per la quantità di energia elettrica prodotta ed immessa in rete. Il numero di certificati verdi ricevuti dipende dal tipo di fonte rinnovabile.
• Energia elettrica prodotta da energia solare:
6 CV ogni 1 MWh
• Energia elettrica prodotta da energia idrica:
3 CV ogni 1 MWh (se centrale nuova) con potenza installata fino a 10 MW
• Energia elettrica prodotta da energia eolica:
2 CV ogni 1 MWh fino al 2017 e 1 CV ogni 1 MWh dal 2018
Il valore del certificato verde sul mercato è di 55 Euro (il massimo consentito dalla legge).
Vendita dell’energia elettrica prodotta
L'energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili e immessa in rete viene così remunerata:
L’energia elettrica prodotta da un impianto di potenza fino ad 1 MW nominale può essere venduta al prezzo regolamentato di 132 Ron/MWh (cambio 1 € = 4,25 Ron = c. 31 €/MWh) ed il gestore della rete è obbligato all’acquisto. Oppure il produttore può vendere l’energia elettrica prodotta sul libero mercato. L’operatore del trasporto e del sistema e gli operatori di distribuzione sono obbligati a garantire il trasporto e la distribuzione dell’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili di energia, garantendo l’affidabilità e la sicurezza delle reti di energia elettrica.
Dalla somma dei certificati verdi e dell’energia elettrica venduta:
• 1 MWh prodotto da un impianto fotovoltaico viene pagato in totale € 361
• 1 MWh prodotto da una centrale idroelettrica viene pagato in totale € 196
• 1 MWh prodotto da un parco eolico viene pagato in totale € 141 e dal 2018 € 86.
* Le norme attuative della legge 220.2008 sono previste entro giugno 2011.
Se, come promesso, avremo non meno di 6 certificati verdi per ogni MW di energia proveniente dal fotovoltaico, l'energia sarà meglio pagata in Romania rispetto al conto energia italiano (almeno per quanto riguarda i campi a terra).
In questo momento, febbraio 2011, non è stato costruito un solo sistema fotovoltaico serio a terra in tutta la Romania ma vi sono solo tanti progetti.
FONDI STRUTTURALI
Il Ministero dell’economia romeno ha allocato 100.000.000 milioni di € per l’energia rinnovabile per l’anno 2011. Il livello massimo di finanziamento è del 70% del valore di ciascun progetto. Le sessioni di presentazione delle domande possono essere più di una all’anno. Il soggetto richiedente deve essere una società di diritto romeno. Il terreno può essere di proprietà o in concessione. Il valore totale del progetto deve essere al massimo di € 50.000.000 inclusa IVA. Nel valore del progetto è possibile inserire l’acquisizione e la sistemazione del terreno.

http://lawrenewablenergy.com/2011/02/15/le-slides-sulle-energie-rinnovab...

Commenti

notifica CE

Vorrei sapere se le disposizioni della L. 139/2010 sono effettivamente sospese in attesa del vaglio positivo della Commissione Europea e se la notifica da parte del governo romeno è stata già effettata.