I risultati del Climate Policy Tracker

Versione stampabileInvia a un amico

Climate Policy Tracker è uno strumento di monitoraggio che misura e controlla l'emissione dei gas serra in tutta l'UE, lanciato da WWF e Ecofys. 

Il rapporto e il relativo sito forniscono per la prima volta un quadro aggiornato, basato su un'analisi dei singoli Stati Membri e dei singoli settori, dei progressi dell'UE verso un'economia a "bassa intensità" di carbonio, in termini di obiettivi e pratiche attuate.

Il rapporto evidenzia anche in una speciale Mappa delle politiche virtuose alcune politiche nazionali particolarmente efficaci, tra cui il "conto energia" applicato in Italia sul fotovoltaico, garantendo un sistema di feed-in-tariff di lungo termine. Bene anche i certificati verti, la detrazione fiscale del 55% e l'obbligo di rinnovabili negli edifici, ma le misure non si combinano tra loro. Tra le aree che richiedono miglioramenti vi è sicuramente l'implementazione delle varie strategie e politiche, ancora non sufficiente. I risultati non sono incoraggianti: i 4 Paesi che registrano le prestazioni più elevate, tra cui Germania, Danimarca, Irlanda e Svezia attualmente raggiungono solo la metà degli obiettivi necessari, il che equivale al punteggio D.