Gli elementi di criticità della certificazione energetica

Versione stampabileInvia a un amico
Certificatori energetici
di Dario Rossi

La certificazione energetica funziona bene per gli edifici nuovi, almeno nelle Regioni che l’hanno recepita con maggiore convinzione.

In Lombardia, ad esempio, è diventata un importante driver per il mercato edilizio di qualità. Nel maggio 2013 il catasto energetico regionale lombardo contava 6.437 certificazioni di classe A e 1.037 certificazioni di classe A+. Tuttavia, la certificazione degli edifici esistenti - richiesta per trasferimenti di proprietà o locazioni - viene ancora vista come un atto burocratico, anche se l’obbligatorietà ad esporre negli annunci immobiliari la classe energetica e l’indicatore di prestazione sta contribuendo a sensibilizzare utenti e cittadini.

I principali elementi di criticità sono i seguenti:

• la qualità dei certificati energetici non è sempre soddisfacente. Si tratta probabilmente dell’aspetto più problematico che va affrontato applicando efficaci procedure di controllo e con l’aggiornamento continuo dei tecnici;

• le classi di prestazione energetica oggi non risultano comparabili per tutte le Regioni: questo non permette un confronto tra edifici che si trovano in località diverse e soprattutto non facilita la crescita di una reale sensibilità negli utenti. Sarebbe quindi auspicabile che si utilizzi uno standard di classificazione unico per tutto il territorio nazionale oppure, se questo non fosse possibile, che si inserisca negli attestati regionali anche la classificazione nazionale;

• il tecnico certificatore qualificato in una Regione non può operare in tutto il territorio nazionale. Si tratta di un aspetto che probabilmente porta ad aumentare i costi per il cittadino e che potrebbe essere superato utilizzando una procedura nazionale unificata. L’attuale tendenza è quella si allinearsi alle UNI/TS 11300, come sarà presto anche per Regione Lombardia, e ciò costituirà un passo fondamentale nella direzione auspicata.

fonte: CTRI (Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente), "Attuazione della certificazione energetica negli edifici di Italia - Rapporto 2013",  2013.