Efficienza energetica nella sanità, CPL e la trigenerazione per l’ospedale di Sassuolo

Versione stampabileInvia a un amico
trigenerazione per l’ospedale di Sassuolo

I complessi ospedalieri hanno visto negli ultimi venti anni un progressivo ed importante cambiamento del loro assetto energetico.
Le infrastrutture prima centrate sul ricovero hanno visto un progressivo spostamento verso il day hospital, la diagnostica, la medicina d’urgenza. L’impiantistica deve seguire questo cambiamento. Non solo quella specialistica e sanitaria ma anche quella energetica.
La gestione energetica degli ospedali non è più un’attività collaterale secondaria ma una parte centrale nella gestione efficiente ed economicamente sostenibile.
Le caratteristiche dell'Ospedale
- a pochi kilometri dalla città di Modena
- inaugurato nel 2006
- 34 mila metri quadrati di superficie
- 256 posti letto
- 15.000 degenze ogni anno
- oltre 600 dipendenti occupati
- primo ospedale in Emilia Romagna dotato di impianto di Trigenerazione.
Le potenze impegnate e le dotazioni impiantistiche
- 8,7 MW di potenza termica
- 3,9 MW di potenza frigorifera con gruppi ad acqua
- 0,8 MW di potenza frigorifera ad assorbimento
- 1,8 MW di potenza elettrica impegnata con la rete
- 1,063 MW di potenza elettrica del modulo di trigenerazione
Elemento fondamentale dell’intervento è stato l’introduzione all’interno della centrale tecnologica di un impianto di Trigenerazione con assorbitore Tyfon; viene recuperato il 100% dell’energia termica erogata dal modulo e viene soddisfatto l’80% del fabbisogno di energia elettrica.
Il ruolo di CPL CONCORDIA è stato di Global service per una durata pari a 9 anni attivo da luglio 2011.Come Energy Service Company (ESCO) sono stati forniti questi servizi:
• fornitura dell’energia elettrica prodotta all’interno della nostra centrale tecnologica
• manutenzione complessiva degli impianti meccanici termoidraulici ed elettrici in tutte le loro estensioni (dal punto di allacciamento fino al punto di erogazione).

Già nel 2004 la Direttiva Europea 8/2004/CE individuava come prioritaria la promozione della cogenerazione ad alto rendimento (CAR) al fine del risparmio energetico primario, per la prevenzione delle perdite di rete e di riduzione delle emissioni.
La trigenerazione consente di estendere l’applicabilità della cogenerazione ampliando le ore di funzionamento annue laddove il diagramma di carico termico ha un andamento tipicamente stagionale sul periodo del riscaldamento ambientale.
Utilizza in modo efficiente ed economicamente vantaggioso l’energia termica recuperata offrendo una risposta alla necessità di raffrescamento estivo.
Il check-up energetico sulla struttura ha evidenziato:
• Consistenti consumi elettrici, con stabile profilo di carico giornaliero e annuale
• Consistenti consumi termici in fase invernale, con profilo di prelievo termico costante durante l’arco della giornata tipo
• Consistenti consumi frigoriferi in fase estiva, con profilo di prelievo frigorifero costante durante l’arco della giornata tipo
Quindi CPL ha optatao per la Trigenerazione:

I vantaggi della trigenerazione
Efficienza energetica: produzione di energia con elevati indici di prestazione
> Risparmio energetico > vantaggio economico Generazione localizzata: produzione direttamente presso il sito di utilizzo
> Eliminazione delle perdite di distribuzione Rispetto ai sistemi CHP: i sistemi CHCP producono un incremento delle ore di operatività dell’impianto
> Valorizzazione spinta dell’esercizio estivo Riduzione delle emissioni di CO2 rispetto ai sistemi di produzione tradizionali
Vantaggi per l’ospedale
- Concentrazione del cliente sul proprio “core business”
- Razionalizzazione del personale interno
- Garanzia del mantenimento dello standard del servizio
- Snellimento degli iter procedurali: alta velocità d’azione
- Adeguamento continuo ai mutamenti tecnologici
- Maggiore flessibilità rispetto alla struttura interna
- Certezza contrattuale dei tempi d’intervento e del grado di risoluzione dei problemi
- Costi certi con andamenti prevedibili su base pluriennale
Utilizzando opportunamente la modulazione si ottiene un esercizio previsto a fine anno di oltre 8500 ore

Vantaggi per l’ESCO
- Distribuzione delle spese generali e degli ammortamenti su più annualità
- Economie di scala
- Flusso di entrate ed uscite precognito
- Rapporto cliente - fornitore continuo
- conoscenza meticolosa dell’ambiente in cui si deve operare
- Garantisce la fornitura dei flussi energetici necessari
- Realizza le opere tecnologiche necessarie, contestualmente alle fasi d’ampliamento dell’ospedale ed alle mutate esigenze
- Manutenzione le opere realizzate e quelle esistenti
- Approvvigiona l’energia primaria
- Gestisce in modo sinergico tutti gli aspetti della fornitura del servizio
- Ricerca ed aggiorna continuamente impianti e metodologie gestionali al fine d’incrementare continuamente l’efficienza energetica.

Commenti

The fantastic app can opt for

The fantastic app can opt for viva video clip application system here When comes to export the video, it will ask for the typical mode or HD setting to save.