Condominio, termoregolazione entro il 2016?

Versione stampabileInvia a un amico
ico.jpg
di Nicoletta Gentile

Il decreto legislativo di recepimento della direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica, approvato dal Governo il 30 giugno 2014, impone la termoregolazione in tutti gli edifici, stabilendo che gli impianti di riscaldamento centralizzati dovranno essere dotati di contabilizzatori installati, in tutta Italia, entro il 31 dicembre 2016. 
A decorrere da tale data, pertanto, condomini e singole unità immobiliari saranno obbligati a installare dispositivi specifici per la termoregolazione e la contabilizzazione del calore. 

Nel merito, il testo del decreto prevede a carico dei condomini la cui fornitura energetica proviene da una rete di teleriscaldamento l’obbligo dell’installazione di dispositivi che, collegati ad apposite centraline di rilevamento, registrino e contabilizzino i consumi dei singoli palazzi. 

Anche le centrali termiche a servizio dei cosiddetti super condomini dovranno rispettare la disposizione di legge contenuta nel decreto dell’efficienza energetica, a patto che ci sia una centrale termica che serva i diversi edifici che compongono la struttura condominiale.

Il condominio che non ripartisce le spese in conformità alle nuove disposizioni è soggetto ad una sanzione amministrativa da 500 a 2500 euro. 

Si precisa che il nuovo testo approvato dal Governo non si sostituisce ai disposti regionali che, pertanto, conservano efficacia vincolante per i cittadini. Restano pertanto valide ed efficaci le determinazioni assunte da Lombardia e Piemonte che, già da tempo, hanno fissato, rispettivamente, i termini del 1° agosto 2014 e del 1° settembre 2014 per l'adozione delle valvole termostatiche e della contabilizzazione.

Sul contrasto tra norma statale e regionale, occorre infatti valutare se "la materia del riscaldamento" è riservata o meno dalla Costituzione alla disciplina statale o regionale. Utili indicazioni in proposito si ricavano dal parere del 2012 della Regione Piemonte, ove si specifica che mentre la "tutela della qualità dell'aria e la finalità di riduzione delle emissioni in atmosfera attengono alla materia esclusiva statale della tutela dell'ambiente", il "miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici con contestuale riduzione dei relativi consumi e promozione di energie rinnovabili ricade nelle materie di potestà legislativa concorrente".   

L’obbligo della contabilizzazione del calore vale anche per i singoli appartamenti, che dovranno dunque essere dotati di tali apparecchi per monitorare il consumo energetico per il riscaldamento invernale, il raffrescamento estivo e la produzione di acqua calda sanitaria.

Commenti

Buonasera. In seguito al

Buonasera.

In seguito al controllo caldaia da parte di Ati, effettutao questa mattina nel nostro appartamento sito in Roma (anno costruzione 1987/1988 , mq 97, 24kw , in condominio con appartamento aventi tutti  RISCALDAMENTO AUTONOMO), nel verbale rilsaciato mi è stato richiesto  di installare le valvole termostatiche.

Da una ricerca sul web , risultano obbligatorie solo per RISCALDAMENTI CENTRALIZZATI.

Vorrei avere un aiuto e delucidazioni sull'effettivo obbligo e a quale tipo di riscaldamento va esteso; per questo motivo mi sono appena iscritta al Vs sito.

Attendo un Vs cortese riscontrio in merito,spero al più presto e ringrazio anticipatamente.

Cordialmente,

Annunziata Ferraro