Bando 2012 Impresa Comune "Celle a combustibile e idrogeno"

Versione stampabileInvia a un amico
 di Fabio Pezzuto

Il 17 gennaio è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Commissione Europea il bando di invito (call FCH-JU-2012-1) relativo alla presentazione di proposte nell'ambito del piano di attuazione annuale dell'Impresa Comune "Celle a combustibile e idrogeno", l'iniziativa tecnologica congiunta finanziata all'interno del Settimo programma quadro 2007/2013 per la ricerca e lo sviluppo tecnologico.

 L'Impresa Comune FCH (Fuel Cells and Hydrogen), il cui statuto è stato recentemente modificato dal Consiglio UE, è stata creata dal regolamento 521/2008 con l'obiettivo di favorire lo sviluppo e la commercializzazione della tecnologia delle celle a combustibile e dell'idrogeno. Si tratta di una partnership mista pubblico/privata con personalità giuridica, formata dalla Commissione Europea, dal gruppo industriale e dal gruppo di ricerca.

 La dotazione finanziaria del bando 2012, corrispondente a 77.500.000 euro, copre cinque aree di applicazione: infrastrutture di trasporto e rifornimento, produzione e distribuzione di idrogeno, impianti di generazione fissa e cogenerazione, mercati in crescita e problematiche trasversali. Due sono invece i piani di finanziamento a disposizione: progetti di collaborazione, vale a dire progetti di ricerca che includano coordinamento scientifico, attività dimostrative e scambio di risorse comuni, e azioni di coordinazione e di supporto, comprendenti tra le altre cose organizzazione di conferenze, seminari, gruppi di studio e di programmi di scambio professionale, oltre che azioni di coordinamento e gestione delle varie iniziative. Le proposte dovranno necessariamente corrispondere ad una o più aree di applicazione e al corrispondente piano di finanziamento, pena l'esclusione dalle graduatorie.

 Destinatari dell'invito sono istituti di ricerca, università ed imprese, comprese le Pmi. I soggetti partecipanti dovranno provenire, nel caso di progetti di collaborazione  e di azioni di coordinamento, da almeno tre diversi stati membri e/o paesi associati, oltre ad essere entità giuridiche disgiunte e indipendenti. Inoltre almeno uno dei partecipanti deve appartenere al gruppo industriale o al gruppo di ricerca.

 La scadenza del bando è fissata per il 25 maggio 2012 alle ore 17.00. Le domande di partecipazione dovranno essere caricate telematicamente tramite il servizio della Commissione Electronic Proposals Submission Service (EPSS), disponibile, insieme alle istruzioni per l'utilizzo e alla documentazione relativa al bando, sul portale CORDIS. Le proposte inviate con procedura differente non saranno tenute in considerazione.