Horizon 2020: Bando SILC-II-2014

Versione stampabileInvia a un amico
Italcementi-Rezzato.jpg

Industria sostenibile a basse emissioni di carbonio II

di Carmine Lorenzo

Scade il 2 settembre 2014 l'invito a presentare proposte "Industria sostenibile a basse emissioni di carbonio II" pubblicato nell'ambito del pilastro “Industrial Leadership” relativo all’azione SILC II del programma Horizon 2020 per la ricerca e l'innovazione.

Tale azione mira a sostenere attività di ricerca e innovazione per lo sviluppo di tecnologie innovative in grado di ridurre l'intensità delle emissioni di gas serra nelle industrie manifatturiere e nelle industrie di processo. Le proposte dovranno preferibilmente focalizzarsi sulle industrie ad alta intensità energetica.

Il settore manifatturiero dell’UE è sfidato da una forte concorrenza globale e da ambiziose politiche ambientali europee. Tecnologie a basse emissioni di carbonio (low-carbon) sono essenziali per raggiungere gli obiettivi climatici ed energetici dell’UE, come quelli recentemente adottati dalla Commissione per il 2030, e contribuiscono ad implementare le tabelle di marcia industriali che vari settori stanno sviluppando nella prospettiva di un’economia low-carbon per il 2050. Sfruttare le tecnologie avanzate di produzione e le tecnologie abilitanti fondamentali (KETs) attraverso l’intera catena del valore e promuovere l’adozione di tali tecnologie all’interno e tra i vari settori, contribuirebbe a rispondere a queste due sfide. In particolare, nel contesto delle ambizioni di decarbonizzazione dell’UE, soluzioni innovative per la produzione e la trasformazione low-carbon avanzati sono importanti nel mantenimento della competitività delle industrie europee. 

Nell’ambito dell’iniziativa SILC II, devono essere sviluppate attività di ricerca e innovazione per tecnologie convenienti ed innovative al fine di ridurre l’intensità delle emissioni di gas serra (rapporto tra emissioni di gas serra dirette e unità di output di un’attività) di quelle industrie che possono essere esposte ad un rischio elevato di dispersione di carbonio. Industrie mirate comprendono, tra l’altro, ferro e acciaio, metalli non ferrosi quali alluminio e rame, cemento, vetro, pasta di legno e carta, prodotti chimici e della ceramica. Le proposte si concentrano sulla ricerca e l’innovazione per la progettazione e sviluppo di soluzioni innovative e l’attuazione di programmi di dimostrazione, inclusi gli ambienti industriali reali.
Le attività dovrebbero dirigersi close-to-market in impianti di produzione per dimostrare la fattibilità di tecnologie innovative nel superamento delle barriere tecnologiche e non tecnologiche. Le proposte riguarderanno soluzioni tecnologiche che potrebbero avere applicazioni diffuse e possono combinare diverse tecnologie. La riduzione delle emissioni di gas serra non dovrebbe essere raggiunta solo attraverso la sostituzione di combustibile. Le attività sono destinate a partire da unTRL (Technology Readiness Levels) 4-5 con TRL obiettivo 6-7; e dovrebbero essere guidate da industrie che coinvolgono partner di ricerca e fornitori di tecnologia. Gli impatti attesi:

  • Soluzioni e tecnologie economicamente sostenibili che consentono unariduzione ambiziosa nell’intensità di emissione di gas serra di almeno il 35%, rispetto alle migliori tecniche disponibili attualmente installate;
  • Dovrebbe essere valutata la trasferibilità delle soluzioni e delle tecnologieall’interno del settore ed, eventualmente, ad altri settori;
  • Ridurre i costi di conformità al sistema ETS (Emission Trading System) e rendere l’industria europea più competitiva, evitando le distorsioni indesiderate tra gli Stati membri;
  • Aumentare la leadership industriale in Europa nella produzione e lavorazione avanzata e promuovere l’occupazione e l’apertura di nuove opportunità di mercato in questo campo.

Il budget destinato al seguente invito è di 20.000.000 di euro. Il bando del Programma Horizon 2020 SILC-II-2014 “Sustainable Industry Low Carbon II” all’interno della call H2020-SILC-II-2014 “Call for SILC II – Sustainable Industry Low Carbon II” implementa lo schema di finanziamento delle Innovation Actions (IA), in questo caso eccezionalmente finanziate per il 50% dei costi totali eleggibili.
 
Gli inviti a presentare proposte possono essere consultati al seguente link.