Rinnovabili: investimenti nelle cooperative, rilancio contro la crisi

Versione stampabileInvia a un amico
 di ignazio Cusimano

Gli investimenti nelle cooperative del settore delle energie rinnovabili sono emblematici nel mostrare una possibilità per rispondere alla crisi economica. Il settore delle rinnovabili ha infatti registrato cospicui investimenti nella cooperazione che hanno permesso di innalzare il livello delle installazioni dell'ultimo anno rispetto al 201o. 

Il 2011, ha infatti rivelato il Rapporto Energia 2011 - per altro elaborato da Federlavoro e Servizi in base all’elenco degli impianti iscritti presso il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) -, registra che la produzione energetica da parte di cooperative che operano nel settore delle rinnovabili - nello specifico del Fotovoltaico - è cresciuto in maniera sostanziale: si è passati dalle 0,306 Mwp del 2010 alle oltre 5,30 Mwp del 2011. 

Il settore delle Rinnovabili trova così sfogo e riscontro economico nelle cooperative di settore, se è vero che alla fine del 2011, sugli oltre 327mila impianti registrati in Italia presso il Gse, 1229 sono stati installati da 931 cooperative: 435 di queste cooperative aderiscono a Confcooperative e con i 58,73 MWp installati nel 2011 coprono il 47% di tutte le installazioni da parte delle cooperative italiane.

In quanto ad energia prodotta, il 47% della potenza installata copre il fabbisogno energetico di più di 22mila famiglie, con gli oltre 64 milioni di kWh prodotti annualmente. Ecco cosa fa ben sperare per il futuro delle cooperative nel settore delle rinnovabili. La crisi può essere superata investendo nella cooperazione, scavalcando così i finanziamenti pubblici ormai ridotti all'osso. 

E' vero infatti che il settore delle rinnovabili è una miniera per le cooperative: non è solo il settore del Fotovoltaico a far registrare questi aumenti di installazioni e quindi di produzione energetica, si registrano così 120 cooperative titolari di impianti a biogas e biomasse. Il doppio rispetto a quelle registrate nel 2010 (58).

La cooperazione sembra essere la risposta più adatta alla crisi di finanziamenti che investe il settore delle rinnovabili, con ottimi auspici per il futuro.