Rinnovabili: collaborazione in vista per Italia e Messico

Versione stampabileInvia a un amico
 di Ignazio Cusimano

Una delegazione della Commissione Energia del Parlamento Messicano ha partecipato ad un incontro presso il Gse (Gestore dei servizi energetici) a Roma: si è discusso dello sviluppo di una cooperazione tra Messico e Italia nel settore delle fonti rinnovabili.

Il Capo Dipartimento per l'Energia del ministero per lo sviluppo economico, Leonardo Senni, insieme all'AD di Gse Nando Pasquali, al responsabile Enel Green Power (EGP) dell'America Latina Maurizio Bezzeccheri e all'AD Rse (Ricerca per lo sviluppo energetico) Stefano Bessenghini, ha accolto la delegazione messicana, accompagnata dall'ambasciatore in Italia, Miguel Ruiz-Cabanas Izquierdo.

L'incontro è servito per intraprendere una cooperazione sulle fonti rinnovabili, infatti, il Gse, insieme al Mise, ha voluto approfondire le potenzialità del mercato energetico internazionale: il Messico fa parte di quei paesi che il Gse ha contattato per valutare una proficua collaborazione. Allo stesso tempo, il Gse ha potuto illustrare le potenzialità del Made in Italy e le possibilità che si aprirebbero conseguentemente ad una internazionalizzazione del mercato italiano.

Si è parlato dell'intenzione di EGP di investire ancora nel mercato messicano, inoltre, si è fatta luce sui buoni risultati raggiunti in Italia dal settore delle rinnovabili. Lo stesso AD Gse, Pasquali, ha sottolineato che "nel 2011, su un consumo finale lordo di circa 344 TWh, la produzione da fonti rinnovabili è stata di 83 TWh, quasi il 24%", ribadendo, inoltre, "la disponibilità del Gse a mettere a disposizione il proprio bagaglio di conoscenza nel settore energetico, acquisito in anni di attività".